Cerca

centrista

Il Senato vota "no" all'arresto di Antonio Azzollini

Il Senato vota "no" all'arresto di Antonio Azzollini

Matteo Renzi e il suo governo sono ostaggi di Angelino Alfano. Perchè senza i voti dell'Ncd la tenuta della maggioranza che li sostiene è a fortissimo rischio. Si spiega così il voto col quale oggi l'aula del Senato ha respinto la richiesta di arresto per Antonio Azzollini, il senatore di Area popolare (già in Ncd) finito sotto accusa per il crac della casa di cura Divina Provvidenza di Bisceglie, in Puglia. Una vicenda che si era guadagnata le prime pagine di siti d'informazione e giornali anche per la sgradevolissma frase che è stata attribuita allo stesso Azzollini (ma lui nega di averla pronunciata). Parlando con le suore della casa di riposo, il senatore avrebbe detto "sorelle, qua comando io altrimenti vi piscio in bocca".

Il "no" alla richiesta di arresto è arrivata con 189 voti. In mattinata il capogruppo del Pd a Palazzo Madama, Luigi Zanda, aveva lasciato "libertà di coscienza" ai suoi. L'altroieri, in occasione del voto sul decreto enti locali, il numero legale al Senato era venuto meno quattro volte, tanto da indurre il presidente Pietro Grasso a rinviare la seduta: una situazione che da molti commentatori era stata interpretata con un "avvertimento" dell'Ncd al Pd proprio in vista del voto su Azzollini di oggi.

Dopo il voto, momenti di altissima tensione nell'aula di Palazzo Madama, con le durissime contestazioni dei senatori 5 Stelle e della Lega. Urla, insulti, minacce, parapiglia, finchè Grasso è stato costretto a sospendere la seduta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • avv.gianlucasagliocco

    30 Luglio 2015 - 18:06

    Si ma non riferitesolo della frase che nemmeno è sicuro abbia pronunciato, parlate di ciò che è, indagini o condanne per associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, enormi buchi di bilancio nella gestione della Divina Provvidenza. Si che la gente possa effettivamente comprendere la portata del "no" all'arresto.

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    30 Luglio 2015 - 09:09

    Con quale faccia il pd parla di legalità. Ipocrisia allo stato puro

    Report

    Rispondi

  • alessandrorusso84

    29 Luglio 2015 - 19:07

    Ricordo a tutti che la Lega votò contro l'uso delle intercettazioni proprio per Azzollini a dicembre 2014. Ora, vorrei sapere cosa protesta a fare la Lega, facendo la finta paladina della giustizia?

    Report

    Rispondi

  • m4ur1z10

    29 Luglio 2015 - 18:06

    E I LEGHISTI ? A CHE TITOLO BIASIMANO IL VOTO DEL PD?... Ma se loro stessi (la lega) avevano votato in favore di Azzolini qualche settimana fa, negando l'uso delle intercettazioni. Un po' di pudore suvvia. Gli unici che sono e restano coerenti sono i 5STELLE.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog