Cerca

L'attacco

La libreria milanese che mette al bando Matteo Salvini

La libreria milanese che mette al bando Matteo Salvini

"Baravaj" è una piccola libreria di Milano, ubicata nel cuore di Città Studi. Recentemente è assurta agli onori della cronaca per aver postato sulla sua pagina Facebook una foto dove - nella vetrina della libreria - campeggiava un ritratto del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, con la scritta "Io non posso entrare". Come si fa con i cani. Peccato però che tra i commenti sotto al post, il più popolare è quello di un utente che, contestando la scelta, scrive: «Vi falciate i piedi da soli. La libreria è un luogo pubblico e far politica in questi posti non solo è controproducente, ma pure da ignoranti. Vi presentate come «intellettuali» ma forse di libri non ne avete letto neanche uno, siccome il rispetto non l' avete imparato. Un saluto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobibolo.com

    31 Luglio 2015 - 22:10

    Non è Possibile che una capra si comporti così, viziatello il Morattino.

    Report

    Rispondi

  • bizio49

    31 Luglio 2015 - 00:12

    Sono delleZecche in libreria, evitiamo di entrare nelle librerie piene di zecche , zecca = kompagno

    Report

    Rispondi

  • marco53

    30 Luglio 2015 - 19:07

    Non te la prendere Salvini, quando andremo al potere certe librerie comuniste, tenute in vita dai partiti di sinistra con i soldi nostri, spariranno in breve!

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    30 Luglio 2015 - 18:06

    Leggo qualche commento spiritoso sulla cultura di Salvini. Certo che esaltare quelli che vanno in biblioteca e che leggono libri per poi far venire milioni di migranti per specularci sopra, o difendere rom che altro che rubare non fanno o pretendere per lo stesso reato condannare gli italiani ed assolvere gli stranieri, ecc. ecc. beh forse sarebbe auspicabile leggere qualche libro in meno.

    Report

    Rispondi

    • pinodipino

      30 Luglio 2015 - 20:08

      Anna tu riesci sempre a dire la cosa sbagliata nel momento giusto !!!!!!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog