Cerca

Strategie

Silvio Berlusconi o Denis Verdini? Matteo Renzi si salva solo con il governissimo

Silvio Berlusconi o Denis Verdini? Matteo Renzi si salva solo con il governissimo

La situazione politica italiana è confusa che più confusa non si può, ma una certezza inizia a stagliarsi all'orizzonte. Il governissimo, ovvero una strategia governativa che contempli alleanze trasversali, sembra essere l'unica soluzione per Matteo Renzi di veder sopravvivere il suo mandato e ancora prima veder passare le riforme da lui volute. E inizia a farglielo capire in modi sempre più chiari Silvio Berlusconi, che si prepara a scagliare contro il premier 170 voti contrari alla riforma istituzionale, 170 teste che trascinano con sé la maggioranza in aula e anche il Senato non elettivo che Renzi tanto auspica, gettandolo nel cestino. "Matteo deve ammettere di non avere più una forza propria per fare le riforme. Se vuole andare avanti, ha bisogno di noi. E al governissimo non c'è alternativa" dice ai suoi il leader di Forza Italia. Cristallino.

Opzione Verdini - Corre in auto a Renzi il neonato partito di Denis Verdini, che si dichiara pronto a immolare i suoi dieci alla causa renziana. Ma la debolezza è palese, tanto che Vincenzo D'Anna -uno dei nomi più in vista tra i verdiniani- ha presentato alcuni emendamenti alla riforma del Senato (emendamenti che remavano contro): "Ma poi li ho ritirati per evitare fraintendimenti e polemiche. Io da sempre non condivido questa riforma e infatti non parteciperò al voto. Il nostro gruppo insomma è compatto" afferma D'Anna. In ogni caso è evidente lo schiaffo che azzurri e verdiniani sventolano davanti al premier: dimostrano la non autosufficienza del governo. Anche Renzi però un colpo in canna ce l'ha. Se non passa la riforma, su cui ha puntato molto per la promozione della sua compagine di governo e del suo operato di premier, la legislatura non può andare avanti perché cade la maggioranza, e se cade la maggioranza si va al voto. E lì comincerebbero i problemi per tutti, perché inizierebbero a saltare poltrone come noccioline: gli uomini di Raffele Fitto, quelli della minoranza democratica, quelli del Gruppo grandi autonomie e libertà e varie minoranze sparse qua e là. Un gioco delle parti in cui tutti studiano le mosse di tutti, cercando di anticiparle per ridurre al minimo i danni. E cercando di ottenere ognuno il massimo.

Le intenzioni di B. - Così Berlusconi potrebbe sorreggere il claudicante Renzi solo se questo facesse un mea culpa e ammettesse la sua debolezza. Così da stipulare un accordo e dar vita a un governissimo. Cosa ci ricava il Cavaliere? La possibilità di metter mano alla riforma elettorale, dando prima il contentino al premier appoggiando la riforma del Senato. L'obiettivo è di ottenere di dare il premio di maggioranza non più al partito che vince ma alla coalizione che arriva prima: con il Pd che continua a crollare nei sondaggi peggio della borsa greca e il centrodestra ampio e onnicomprensivo, Berlusconi potrebbe avere le carte vincenti alle prossime elezioni. E Renzi non ha molto da star sereno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GiulianaBaudone

    15 Settembre 2015 - 18:06

    .Renzi ha deluso e con lui Alfano e tutta la cricca che appoggia questa politica nefasta e inconcludente. Abbiamo un capo di Stato che ha dimostrato incapacità e leggerezza, non è stato votato né scelto da nessuno. ...oggi per mantenere le poltrone vi sono traditori che votano per interessi personali e noi Italiani assistiamo a tutti questi giochetti ignobili.... intanto paghiamo e....a casa tutt

    Report

    Rispondi

  • GiulianaBaudone

    15 Settembre 2015 - 18:06

    .Renzi ha deluso e con lui Alfano e tutta la cricca che appoggia questa politica nefasta e inconcludente. Abbiamo un capo di Stato che ha dimostrato incapacità e leggerezza, non è stato votato né scelto da nessuno. ...oggi per mantenere le poltrone vi sono traditori che votano per interessi personali e noi Italiani assistiamo a tutti questi giochetti ignobili.... intanto paghiamo e....a casa tutt

    Report

    Rispondi

  • filadelfo

    09 Agosto 2015 - 13:01

    Berlusconi è come i pifferi di montagna che andarono per suonare e vennero suonati. Così fregherà Renzi: ma mi faccia il piacere!...

    Report

    Rispondi

  • aranciacasa

    aranciacasa

    09 Agosto 2015 - 12:12

    Libero annuncia un piano segreto e geniale di Berlusconi un giorno sì e l'altro pure. Sembra di vedere Hitler che muove divisioni inesistenti coi Russi alle porte...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog