Cerca

Il retroscena

Il restroscena sul Senato: i veri nemici della riforma

Matteo Renzi: chi sono i nemici della riforma

I veri nemici di Renzi? Quelli che gli turbano i sonni in vista di settembre quando comincerà la partita per la riforma costituzionale? Sono certamente la minoranza dem dei 28 senatori e quella marea di emendamenti che lo separano dall'obiettivo, ma c'è un ostacolo che lo fa tremare di più. E' la massa di funzionari e impiegati che lavorano a Palazzo Madama in posizioni apicali e sono terrorizzati da come la riforma spazza via la loro posizione di privilegio. Il retroscena è tratteggiato dal quotidiano Il Messaggero, che parla di tensioni tra i renziani di Palazzo Madama e Pietro Grasso che fu voluto al secondo scranno della Repubblica da Pier Luigi Bersani e che non è in ottimi rapporti con Renzi. Una personaliltà considerata "ingrombrante" è quella dell' segretario generale di palazzo Madama Elisabetta Serafin  "accusata dai senatori del Pd - scrive il Messaggero - di offrire super consulenze ai senatori delle opposizioni in modo da confezionare emendamenti ed adottare strategie d' aula in grado di rendere la vita molto difficile al ddl Boschi". 

Paura di perdere - Lo scopo è quello di tornare al Senato elettivo per blindare le proprie poltrone e gli stipendi altissima. A settembre, prima dell' avvio della discussione in Aula, Sergio Mattarella incontrerà proprio il presidente Grasso per sondare le sue intenzioni rispetto alla possibile riapertura dell' articolo 2 della riforma che riguarda l' elettività dei senatori. Il sospetto di Renzi è che dietro i 500 emendamenti presentati dalla Lega alla riforma siano nati anche dall'aiuto che avrebbero ricevuto dagli stessi uffici del Senato. L'autunno di Renzi si preannuncia molto caldo, e i fronti di battaglia aumentano. La spunterà?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cane sciolto

    22 Agosto 2015 - 01:01

    Speriamo che cada e di brutto e se ne va, che ne abbiamo le scatole piene di questo venditore di fumo, e bugiardo, perchè non parla mai dei Clandestini e quello che combinano tutti i santi giorni, perché non parla di quanto ci costano i clandestini che puntualmente delinquono, tra sanità,forze dell'ordine,giudici x i processi, spese per le carceri, spese x danni al patrimonio pubblico ecc ecc.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    21 Agosto 2015 - 14:02

    E certo che la spunterà....Lo soccorrerà el Can Verdini.Per due o tre voti ma si salva anche stavolta.

    Report

    Rispondi

  • encol

    21 Agosto 2015 - 10:10

    Bullo è e rimane. NON ha il quid del politico e non è nemmeno tanto furbo come molti pensano. Se lo fosse avrebbe fatto di tutto per indire nuove elezioni e farsi legittimare dal popolo . Ora è troppo tardi perchè il popolo appunto lo percepisce come un cacciaballe totalmente inaffidabile. Insomma un POLLO.

    Report

    Rispondi

blog