Cerca

Niente politica

Centrodestra, Del Debbio: "Non mi candido a sindaco di Milano. Io sceglierei Berlusconi o Albertini"

Centrodestra, Del Debbio:

"Non mi candiderò a fare il sindaco di Milano". Altro che "patto del Twiga" con Salvini e la Santanchè, Paolo Del Debbio chiude definitivamente la questione della sua possibile candidatura alle Comunali 2016: "Preferisco Cologno a Palazzo Marino", ha spiegato al Corriere della Sera, optando per la carriera giornalistica in tv che gli sta dando negli ultimi mesi grandi soddisfazioni in termini di ascolti e riscontri. Ma non è, chiarisce subito, un problema di stipendio: "Se qualcuno è abituato a ragionare in termini di soldi, è un problema suo. Nel '94 avrei potuto fare il parlamentare e il ministro e, se la mia bussola fosse quella del denaro, mi sarei sistemato allora. Ma, a parte la parentesi da assessore con Albertini, la politica attiva non mi interessava e non mi interessa".

La verità sul Patto del Twiga - Di sicuro, Del Debbio ha ricevuto pressioni ("non fastidiose", assicura) per scendere in campo: "Me l'hanno chiesto in tanti e mi ha anche fatto piacere: penso, tra le altre, alle ultime dichiarazioni di Santanchè, Brunetta, Salvini. E poi sono intervenuti anche alcuni che non mi stimano e non condividono il mio modo di fare tivù: ma si sono convertiti pensando di poter sfruttare la mia popolarità televisiva per vincere a Milano". Berlusconi? "Mai sentito. Mi sono avvicinato ma credo di avere saputo tenere in modo sapiente le distanze. Non come quelli che sono andati troppo vicini alla sua luce, credendo magari di guidarlo o di diventare luce loro stessi. Di questi non è rimasta neppure la cenere". E sul pranzo che avrebbe dovuto lanciarlo: "Ma scusi: uno può andare a mangiare dove vuole e con chi vuole? Poi, certo, se sei a tavola con persone come Salvini, Santanchè e Sallusti, mica parli della tempura o degli studi sulla cupola del Brunelleschi. Abbiamo chiacchierato anche di politica. Ma lo sanno: io non mi candido".


"Ecco chi candiderei io" - Del Debbio prova a proporre due big come candidati del centrodestra a Milano: "Io vedo solo due nomi che potrebbero vincere: Silvio Berlusconi e Gabriele Albertini". "Operazione usato sicuro - spiega Del Debbio -. Berlusconi continua ad avere un grande carisma e Albertini è stato l'ultimo vero sindaco di Milano: uno che ti mette al riparo dal tema della corruzione, che ha a cuore la città e non i propri interessi, che si occupa dei problemi reali". Due possibili esponenti della "società civile", Passera e Albertis, non rientrano nelle grazie del giornalista-filosofo: "Bravissime persone, ma la società civile è quella della vita di tutti i giorni, che loro osservano dai salotti e dai Palazzi. Uomini di potere, altro che società civile". Chiunque sarà il candidato del centrodestra, se la vedrà con un rappresentante del Pd e del centrosinistra "deciso da Matteo Renzi". "Ha paura di Milano - spiega Del Debbio -, perché sa che qui deve vincere. Roma ormai è una cloaca e infatti là manda Orfini: qui invece è una cosa seria e deciderà lui. Sta facendo passare Expo come un grande successo internazionale, e su Expo i conti li faremo alla fine. Poi porterà il G7 e deciderà anche il candidato sindaco".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • papesatan

    27 Agosto 2015 - 11:11

    Leggo che finalmente è stato trovato il giusto candidato per Milano,la bella Santanchè. giusto, che dopo aver tanto sparato dimostri di avere quelle palle che tanto nomina e tanto invoca.E' ora che dimostri di averle.

    Report

    Rispondi

  • paolo123

    22 Agosto 2015 - 16:04

    Albertini? Ncd? No grazie meglio Romeo

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    22 Agosto 2015 - 16:04

    Caro Del Debbio sono un tuo fan, ma questa volta sbrocchi anche tu. Chi Albertini? E' forse parente del fessacchiotto che si e' fatto fotografare in mutande di cachemire su consiglio di un coglione che dovunque abbia messo mano ha combinato danni?

    Report

    Rispondi

  • kontros

    22 Agosto 2015 - 15:03

    …a Napoli dicono: chi mo' fa fa….

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog