Cerca

I funerali stile Padrino

Roberto Maroni: "Angelino Alfano deve dimettersi, non poteva non sapere"

Roberto Maroni:

"Angelino Alfano non poteva non sapere. Se io fossi in lui mi dimetterei". Non usa mezzi termini ma è diretto e chiarissimo il governatore della Lombardia Roberto Maroni sul caso Casamonica. L'ex ministro dell'Interno chiede dalle pagine de Il Giorno un gesto per rimediare "alla figuaraccia mondiale fatta dall'Italia".  Maroni si chiede che cosa sarebbe successo se al governo ci fosse stato il centrodestra a lui fosse stato titolare del Viminale. E proprio in base alla sua esperienza all'Interno spiega: "Io conosco il ministero dell' Interno. Fosse accaduto quando ero al Viminale, sono certo che mi avrebbero immediatamente informato non appena quel boss fosse morto, ben prima del funerale. Un modo per evitare che accadesse quello che invece a Roma è successo. Oltretutto, a differenza di quanto sostiene Alfano, c' è già una legge per intervenire in casi simili, non ne serve una nuova. In Calabria, quando muore un boss, si fanno i funerali alle 7 del mattino in forma privata". Non solo Alfano anche il sindaco e il prefetto "non potevano non sapere" secondo Maroni.

Il futuro della Lega - Dalla vicenda di Casamonica Maroni fa una considerazione sul futuro della Lega: "Conviene ancora, a noi della Lega, sperare che Roma possa essere recuperata? O è più utile tornare alle origini? Conviene di più andar via da Roma e lottare per l' indipendenza, magari ritirando fuori il progetto di Miglio". Spiega quanto sia faticoso da Govenatore della Lombardia spiegare agli imprenditori di venire a investire in Lombardia e dopo quello che hanno visto a Roma sarà ancora più difficile. "Devo spiegare agli imprenditori che la Lombardia è una cosa, Roma è un' altra. Una fatica doppia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    25 Agosto 2015 - 14:02

    Ma Maroni non era quello che diceva, da Ministro degli Interni, che al Nord, in particolare in Lombardia, non c'era la 'ndrangheta?

    Report

    Rispondi

  • allianz

    24 Agosto 2015 - 22:10

    Ma cosa volete che si dimetta..Questo ha la faccia come il culo..del resto come i comunisti.Negare l'evidenza e sopratutto la realtà.

    Report

    Rispondi

  • gescon

    24 Agosto 2015 - 20:08

    Non e' mai troppo tardi. Ci vuole iniziativa gente.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    24 Agosto 2015 - 17:05

    Se Vittorio Emanuele II e Garibaldi avessero saputo in quali mani sarebbe finita l'Italia non avrebbero mai fatto l'unificazione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog