Cerca

La battuta

Teramo, il sindaco chiede le dimissioni di Matteo Renzi: "Ha insultato la squadra e la nostra città"

Teramo, il sindaco chiede le dimissioni di Matteo Renzi:

A Teramo è scoppiata la rivolta contro il premier Matteo Renzi guidata dal sindaco di Teramo, Maurizio Bucchi, che pretende ora le dimissioni immediate del presidente del consiglio. L'errore più grave che un politico può fare in Italia è scherzare su, anzi peggio denigrare, una tifoseria di una squadra di calcio. Se lo dovrà ricordare a lungo il presidente del Consiglio che ieri a L'Aquila, davanti alla contestazione di diverse decine di persone, ha commentato: "Parte dei contestatori sono tifosi del Teramo in serie D". I meno addentrati nelle cose del calcio potranno non sapere che il Teramo è stato coinvolto nelle ultime vicende sul calcioscommesse, lo stesso scandalo che ha coinvolto Catania, Savona e Brindisi. Con una promozione storica, il Teramo si era guadagnato sul campo la promozione in serie B, ma è stato sbalzato nella quarta serie dopo la sentenza della giustizia sportiva, contro la quale la società ha fatto ricorso. I nervi in quella piazza sono ancora tesissimi e in tanti sperano ancora nel riconoscimento di quel salto di categoria.

La valanga - Quella frase di Renzi è riuscita a mettergli contro tutti, ma proprio tutti a Teramo. Anche i militanti del Pd teramani non sono riusciti a difendere il loro segretario: "Devi scusarti - hanno scritto sui social - perché la città sta vivendo mesi di grande tensione per vicende legate alla squasra e all'obiettivo della serie B mai raggiunto in 102 anni di storia, un obiettivo dai risvolti non solo sportivi ma anche economici e sociali che sta sfumando sotto i colpi di una giustizia sportiva per lo meno approssimativa".

La furia del sindaco - Ma è il sindaco di Teramo che non lascia spazio alla diplomazia: "Renzi dimettiti - ha scritto sul suo profilo Facebook - Gravissime le dichiarazioni sui tifosi del Teramo e sul Teramo calcio. Ride e irride il Teramo e la sua delicata situazione. Questo per cercare di nascondere i suoi fallimenti e le tante contestazioni che rimedia ad ogni sua uscita. Chiederò come sindaco le sue immediate dimissione. Non merita di essere il nostro premier e soprattutto il premier dei cittadini teramani".

RENZI dimettiti. Gravissime le dichiarazioni di Renzi sui tifosi del Teramo e sul Teramo calcio. Ride e irride il Teramo...

Posted by Maurizio Brucchi on Martedì 25 agosto 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    27 Agosto 2015 - 15:03

    Scommetto che trattandosi di calcio, l'Italiano abbia qualche reazione, perché per il resto ..... ZERO.

    Report

    Rispondi

  • Pol70

    27 Agosto 2015 - 13:01

    Non ci credo... per far si che gli italiani si facciano crescere le palle e dare contro Renzi basta parlare male della loro squadra del cuore... Anche il sindaco indignato cavolo, "dimettiti" ... tranquillamente toglici tutto che non ti diciamo nulla, ma non prenderci per il culo sulla nostra squadra!! Eh cazzo, 102 anni di storia... ma 2000 anni di storia d'italia che va giù per il cesso no eh!?

    Report

    Rispondi

  • encol

    27 Agosto 2015 - 10:10

    E' un povero piazzista neanche tanto sveglio. Nato per raccontare balle, ne ha fatto un mestiere.

    Report

    Rispondi

  • acs31corso

    27 Agosto 2015 - 09:09

    Ma lasciamo il calcio nel suo alveo e pensiamo a cose serie....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog