Cerca

Il casting

Forza Italia, la caccia ai volti nuovi per la tv affidata ad Andrea Ruggieri: lui sceglie i curriculum, Berlusconi decide

Forza Italia, la caccia ai volti nuovi  per la tv affidata ad Andrea Ruggieri: lui sceglie i curriculum, Berlusconi decide

Da tempo ormai Silvio Berlusconi era stufo di vedere sempre le stesse facce nei talk show a rappresentare Forza Italia. Parole trite e ritrite, facce stanche, discorsi vuoti e barocchi per parlare ore e non dire niente. Così l'ex premier ha incaricato il responsabile tv del partito, Andrea Ruggieri, di andare a caccia di nuove leve, delle quali già in questa estate abbiamo avuto un assaggio importante. Con i programmi che non sono mai andati in ferie, tra In Onda, Linea Notte e L'aria che tira, la richiesta di politici in tv non è mai calata. Occasione utile, scrive il Fatto quotidiano, per sperimentare personaggi come il sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni, il consigliere di zona milanese, Marco Bestetti, i calabresi Luigi De Rose e Maria Tripodi, il presidente del consiglio comunale di Foggia, Luigi Miranda, e poi la fashion blogger Therese Salemi.

Il metodo - Qualcuno sarà confermato, altri lasceranno il posto a nuovi esperimenti televisivi, come la bresciana Maria Chiara Fornasari e l'emiliana Valentina Mazzacurati. E poi ci sono volti meno giovani, ma in fase di rodaggio come il coordinatore dei club Forza Silvio, Marcello Fiori, e il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca. Nel corso dei mesi, Ruggieri ha scandagliato il territorio, raccolto curriculum e sottoposti alla scelta finale del Cav, unica determinante. La prima scelta però tocca a Ruggieri, avvocato, ex autore tv, nipote di Bruno Vespa e compagno di Anna Falchi: "Ci vuole gente preparata - ha detto Ruggieri al Fatto - che buca il video, con la battuta pronta. Perché di fronte non abbiamo più i vecchi pachidermi del Pd, ma i renziani, che ci fanno un mazzo così". Non tutti però sopravvivono alla selezione, anche dopo esser andati in onda. È il caso della stella in ascesa Silvia Sardone, messa un po' più da parte per le comparsate televisive, ritenuta un po' troppo irruente, un difetto di impostazione se i nuovi forzisti vogliono distinguersi dai più arrembanti leghisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sturmtruppen

    05 Settembre 2015 - 10:10

    Arriveranno altre SAntnachè, Biancofiore, Mussolini, Gelmini, una vera manna

    Report

    Rispondi

  • lupoWolf

    02 Settembre 2015 - 19:07

    INVIDIOSO!

    Report

    Rispondi

  • paolo44

    02 Settembre 2015 - 09:09

    Come le sceglie? prima le "prova"? Gnocca uber alles

    Report

    Rispondi

  • Strangemark

    01 Settembre 2015 - 18:06

    una continua delusione. quando penso che avevo fiducia e votato questa gente, mi viene la nausea.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog