Cerca

La sottile linea rossa

Sergio Mattarella, l'ipotesi di una missione in Vietnam

Sergio Mattarella, l'ipotesi di una missione in Vietnam

Una sottile linea rosso unisce Giorgio Napolitano e Sergio Mattarella, l'ex presidente della Repubblica e l'attuale inquilino del Colle. I due presidenti, così diversi (si pensi all'indole interventista di Re Giorgio e ai lunghi silenzi di Sergio), hanno almeno un punto in comune: il Vietnam. Riavvolgiamo il nastro fino a gennaio 2013, quando Libero diede la notizia della "rimpatriata" di Napolitano con gli "amici vietcong". Il Capo dello Stato e Mario Monti, allora premier, ricevettero il leader comunista del Vietnam, anche se il Quirinale cerò di nascondere l'incontro. Ora - lo si apprende dalle pagine de Il Messaggero - anche Mattarella starebbe organizzando un incontro con gli "amici vietcong". Un incontro, per giunta, in trasferta: accantonato al momento un "tour" in America, prende quota infatti la possibilità di una missione presidenziale asiatica, in Vietnam appunto, a cavallo tra la fine di ottobre e i primi giorni di novembre. Dato per scontato che non sia "l'odore del Napalm al mattino" a spingere i nostri presidenti verso il Vietnam, restano da comprendere le motivazioni della probabile missione. Per inciso, nelle prossime settimane sono previsti viaggi in Austria e in Germania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ben Frank

    Ben Frank

    06 Settembre 2015 - 17:05

    Due "grandi vecchi" nelle loro logge massoniche...

    Report

    Rispondi

  • alvit

    06 Settembre 2015 - 15:03

    tutti i commenti sono stati censurati, ilsilenzioso non gode di simpatia.

    Report

    Rispondi

blog