Cerca

L'analisi

Elezioni, lo scenario: perché se si votasse oggi, potrebbe vincere il M5s di Beppe Grillo

Beppe Grillo

Una serie di sondaggi agostani agita il Pd: la preoccupazione è ai massimi livelli. Lo spauracchio è il Movimento 5 Stelle. La storia è nota: se si andasse al ballottaggio, come previsto dall'Italicum, i due contendenti potrebbero essere il Pd (lontanissimo, oggi, dal 40% delle Europee) e il M5s, appunto, accreditato di percentuali che si avvicinano al 25 per cento. Il centrodestra, per accedere al secondo turno, dovrebbe presentarsi con un listone unico: uno scenario, ad oggi, assai improbabile. Certo, i dati si riferiscono alla situazione attuale, e la data del voto è tutta da definire: si arriverà al 2018? Oppure si tornerà alle urne già tra un anno, dopo giugno 2016, quando l'Italicum dovrebbe essere stato definitivamente approvato?

Lo scenario - Di sicuro c'è che se al ballottaggio ci finissero in buona sostanza Pd e M5s, a "godere" sarebbero i grillini. Le ragioni sono semplici. In primis i voti della Lega Nord, intorno al 15% (forse qualcosa in più), che potrebbero prendere più agevolmente la "direzione" di Beppe Grillo (le affinità tra i due partiti sono molteplici). Dunque i voti delle liste di sinistra radicale, i cui elettori, per certo, non voterebbero l'odiatissimo Matteo Renzi (quanto, piuttosto, i pentastellati). Anche in Forza Italia, oggi accreditata del 12-13%, l'impressione è che la maggior parte dei voti al secondo turno andrebbero a Grillo. Il Pd di Renzi, invece, con buona approssimazione incasserebbe i consensi di Ncd e Scelta Civica. Certo, lo scenario è mutevole e indefinibile, perché non è semplice stimare quanti elettori di partiti esclusi dal ballottaggio si recherebbero alle urne per il secondo turno. Le cifre, però, parlano chiaro: in un'ipotetica sfida tra M5s e Pd per il governo, al secondo turno, i grillini avrebbero enormi possibilità di imporsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucky52

    09 Settembre 2015 - 11:11

    Ogni immigrato in più che arriva è un voto per la Lega; ogni volta che in TV vanno le oche del PD tutte fatte con lo stampino col sorrisetto arrogante e di sufficienza o Librandi di scelta civica o la Castaldini di NCD sono voti per la Lega. Avanti così

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    06 Settembre 2015 - 21:09

    i sondaggisti sono dei veri artisti riescono ad accontentare tutti.sanno spennare i polli.

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    06 Settembre 2015 - 18:06

    Classica buffonata, ricordatevi che alcuni mesi orsono alle Regionali il M5S ha perduto più di un milione e mezzo di voti in solo 7 Regioni. Chi andrà al ballottaggio è certamente La Lega di Salvini, magari trascinandosi dietro la zavorra del 5% di Forza Italia.

    Report

    Rispondi

  • lorenzovan

    06 Settembre 2015 - 17:05

    avviso ai legaioli...se vincesse grillo....azzi amari per voi....lolololol

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog