Cerca

Riforma del Senato

Carlo Giovanardi. "Siamo almeno in 10 contro il ddl Boschi"

Carlo Giovanardi.

Carlo Giovanardi, senatore di Area Popolare-Ncd, intervistato da Affarititaliani.it  dice chiaramente il suo no al ddl Boschi e va oltre: "Sono parecchi che la pensano come me nel mio gruppo e che vogliono il Senato elettivo. Almeno una decina". E' chiarissimo Giovanardi:  "Io voglio il Senato elettivo. L'idea che il nuovo Senato sia il dopolavoro per rappresentanti delle Regioni e sindaci non sta in piedi. Diventerebbe solo un gioco tra i partiti che si scambiano i posti e lottizzano le poltrone". Come nel suo stile Giovanardi non usa metafore o mezze parole e il messaggio che lancia al premier è chiarissimo: "Il Governo se ne stia fuori sulle riforme istituzionali.

Messaggio chiaro - E se il Parlamento decide che è meglio il Senato elettivo, il premier ne prenda atto". Non è affatto spaventato dalla possibilità che Renzi si dimetta nel caso in cui dovesse passare il Senato elettivo:  "Quando salta un governo se ne fa un altro, se c'è una maggioranza in Parlamento. Altrimenti si va alle urne, sono le regole della democrazia. Sulle riforme istituzionali voto solo le cose mi convincono. Ricordo che nel 2001 ho votato contro la riforma del Titolo V che ha distrutto lo Stato. Ora, compreso il Pd, tutti dicono che fu un disastro", dice nella sua intervista. 

Scelta precisa - Una presa di distanza netta dalla posizione di Alfano che ha ribadito la sua fedeltà a Renzi.  "Io sono di Centrodestra e faccio parte di un partito che si chiama Nuovo Centrodestra. Non vado in Forza Italia, non vado nella Lega ma lavoro perché il Centrodestra si unisca e sia in grado di far nascere un grande partito dove, come accadeva nella Democrazia Cristiana, ci sia spazio per tante sensibilità diverse".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robysalv

    15 Settembre 2015 - 18:06

    piccole fronde che non hanno nemmeno il 2% mettono sotto scacco il governo per loro solo interesse .Italicum non va cambiata i piccoli partiti devono sparire.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    15 Settembre 2015 - 17:05

    A Salvapo: scusa ma non ho potuto permettermi la scuola che ti hanno permesso i tuoi ricchi genitori. Saluti.

    Report

    Rispondi

    • salvapo

      15 Settembre 2015 - 18:06

      napolionesta, sono cose che si imparano alle elementari. I miei genitori erano contadini. E non c'è bisogno di fare polemica per questi fatti.Basta un poco di umiltà.Se uno sbaglia lo riconosce e basta.anche perchè tutti posiamo sbagliare.

      Report

      Rispondi

  • corrgio

    11 Settembre 2015 - 22:10

    Parole, parole, parole canterebbe Mina... Verrà approvato qualcosa che consenta ai parlamentari di disporre di stipendi & benefit fino al 2018 nonché di tutte le opportunità di arricchimenti di familiari ed amici. Tutti compresi. Nessuno escluso. (Chiedere le dichiarazioni dei redditi di qualche grillino...). Non accadrà nulla......

    Report

    Rispondi

  • ValeryMonaco

    11 Settembre 2015 - 20:08

    Un grande partito con Al Fano? Al massimo una sezione catturandi del PD!.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog