Cerca

Il premier a "Otto e mezzo"

Renzi sfotte D'Alema: "Il mio Pd 'deperito' vale il doppio del suo"

Matteo Renzi, ospite di Lilli Gruber a "Otto e mezzo", mette subito le cose in chiaro con la minoranza del Pd: "Escludo di lasciare la segreteria del partito" dice categorico, riferendosi a quanti vorrebbero un suo passo indietro almeno all'interno del partito come bel gesto per un accordo sulle riforme. Poi sbeffeggia Massimo D'Alema (il quale in giornata lo aveva accusato di far scrivere ai giornali il falso, cioè che lui, Baffino, vorrebbe spaccare in due il Pd): "D'Alema dice che il Pd va male perchè è al 34 per cento, più o meno il doppio di quanto avevano i DS al termine della sua segreteria. La verità è che se D’Alema avesse deperito i DS quanto noi abbiamo deperito il Pd, avremmo visto un film diverso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biemme

    15 Settembre 2015 - 01:01

    D'Alema, non puoi competere con un ex democristiano!

    Report

    Rispondi

blog