Cerca

Crisi totale

Riforma del Senato, strappo nel Pd: la minoranza abbandona il tavolo, "siamo a un binario morto"

Riforma del Senato, strappo nel Pd: la minoranza abbandona il tavolo,

Il governo di Matteo Renzi è a un passo, davvero a un passo, dal punto di non ritorno. Lo strappo sul ddl Boschi, ora, nel Pd si fa drammatico. La senatrice della minoranza dem, Doris Lo Moro (bersaniana doc) ha infatti abbandonato il tavolo del partito sulle riforme costituzionali. Si è alzata e se ne è andata dalla riunione con il ministro Maria Elena Boschi e con i capigruppo di Camera e Senato, Ettore Rosato e Luigi Zanda. È andata via per prendere parte a una riunione della minoranza dem, nel corso della quale ha affermato: "Siamo a un binario morto, a quel tavolo non si discute né di articolo 2 né delle funzioni del Senato". Lo strappo, dunque, appare insanabile, con ovvie conseguenze per la maggioranza: se andasse sotto sul ddl Boschi, il governo potrebbe crollare come un castello di carte.

La replica della Boschi - Da par suo, la minoranza democrat è intenzionata a mantenere gli emendamenti, ribadendo che deve essere garantita l'elezione diretta dei senatori con un intervento sull'articolo 2 del testo; la minoranza, inoltre, chiede garanzie sulle funzioni delle regioni nel Titolo V. Subito dopo lo strappo, è arrivato un commento della Boschi: "Io sono ottimista. Secondo me l'accordo lo troviamo. Anche e soprattutto - ha spiegato - con la minoranza Pd. La Lo Moro dice che siamo su un binario morto? No, assolutamente, passi avanti importanti sono stati fatti su diversi punti. L'importante, politicamente, è parlare con tutti. Stiamo lavorando per cercare di arrivare a un accordo ancora più ampio di maggioranza e con il coinvolgimento anche da parte delle opposizioni. Pur non essendo preoccupati per i numeri, l'impegno politico è quello di cercare di parlare con tutti e cercare di avere un consenso più ampio sulle riforme costituzionali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vifra

    16 Settembre 2015 - 14:02

    Chi ha più paura di tutti che il governo Renzi cada è Berlusconi, incandidabile e con il partito ridotto ai minimi termini, finirebbe per sparire del tutto (ringraziando Dio)

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    16 Settembre 2015 - 13:01

    Nella foto si vede miss Boschi che parla coprendosi la bocca con la mano. E' un'immagine abituale: lo fanno in molti per paura che altri scoprano che cosa dicono leggendo il labiale. Ma tale gesto non è solo dettato da problemi di riservatezza di tipo strettamente "politico", bensì dalla preoccupazione che si scoprano le autentiche scemenze che in genere si scambiano. Un saluto alla Ministra(?)

    Report

    Rispondi

  • c.rozzo

    16 Settembre 2015 - 12:12

    Spero che non passino i ricatti della minoranza PD e nemmeno delle opposizioni!!! La legge elettorale deve rimanere così come e' stata approvata altrimenti ci ritroveremo sempre i soliti noti in Parlamento...e questo va contro il volere del popolo!! A costo di andare ad elezioni anticipate Renzi non deve cedere sulla linea che ha seguito fino ad ora...

    Report

    Rispondi

  • eziocanti

    16 Settembre 2015 - 11:11

    Tranquilli, il governo non cadrà...... è più importante mantenere le poltrone con annessi stipendi da record mondiale e prebende varie, che gliene frega a lor signori del bene del paese, tanto il popolo bue continua ad essere vessato da tasse esorbitanti per mantenere il carrozzone. Viva l'italietta di Pulcinella governata da una banda di incapaci e ladroni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog