Cerca

Montecitorio da ridere

Camera, Verdini potrebbe fondersi con gli italiani all'estero: nasce il Maiala

Camera, forse ci sarà un nuovo schieramento: il Maiala

C'è un acronimo che fa tremare, e ridere, tutta la Camera. Si tratta, come riporta il sito sregolati.org, del Maiala, frutto di una comica fusione letteraria tra il Maie, cioè il Movimento Autonomo degli Italiani all'Estero e l'Ala, Alleanza Liberalpopolare per le autonomie. Un combinato questo che, se davvero arrivasse in politica, avrebbe del ridicolo.

Incertezze - Il nuovo schieramento unisce, sulla carta, i verdiniani in fuga da Silvio Berlusconi e un gruppo autonomo di italiani all'estero. Ma, in realtà, è uno stratagemma dei verdiniani per arrivare ad avere, con i nuovi alleati, i numeri necessari per la Camera. Nulla è ancora certo e le trattative sull'ipotetico Maiala sono ancora in corso. Intanto, già infuria la polemica politica, e linguistica. Pare che, un ripensamento dell'ultimo minuto sul comico nome sia caldeggiato da tutti, a destra e a sinistra, per evitare futuri, e probabili, momenti d'imbarazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francesco assumma

    02 Ottobre 2015 - 09:09

    Suggerisco che nella prossima tornata elettorale le formazioni politiche inseriscono nel loro programma una legge che obbliga a chi vuole cambiare casacca di dimettersi. Non si può accettare il comportamento della classe politica di questi ultimi anni in particolare di quella attuale. NON MANCA DI NULLA..

    Report

    Rispondi

  • francesco assumma

    02 Ottobre 2015 - 09:09

    Ecco spiegato il motivo perchè gli elettori non votanti nelle tornate elettorali sono sempre aumentati tanto da superare il 50% degli aventi diritto ( non votanti, bianche e nulle ). Come si può contestare tale comportamento? Come si può chiedere alla classe politica in carica di emanare un legge che obbliga le dimissioni quando la maggior parte è costituita da traditori, vigliacchi ed affaristi.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    19 Settembre 2015 - 13:01

    MAIALA: Non ci poteva essere nome migliore per un gruppo di "traditori" disposti a baciare la pantofola di Renzi-superstar (ho scritto "pantofola" per decenza). Siamo nelle mani di opportunisti e cialtroni. Talora occorre chiedersi come il resto dell'Europa potrebbe considerarci se non come il primo Paese dell'Africa.

    Report

    Rispondi

  • cencio

    19 Settembre 2015 - 11:11

    io mi domando perché non si possa fare una legge che preveda, che qualora , un deputato o senatore volesse decidere di abbandonare la alleanza per cui è stato eletto ( espressione della volontà di rappresentanza del popolo elettore!!!) sia costretto a dimettersi e sostituito con altro rappresentante della stessa lista. Se no perché dovrei andare a votare?? E' meglio che vada al mare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog