Cerca

e voilà

Forza Italia, il ritorno di Nunzia de Girolamo

Forza Italia, il ritorno di Nunzia de Girolamo

Ora è ufficiale. Nunzia De Girolamo abbandona Ncd e ritorna in Forza Italia. In una nota spiega i motivi della propria decisione: "La mia scelta è stata assunta sulla base della mia contrarietà alla linea politica del partito che avevo contribuito a fondare e che avrebbe dovuto essere lo strumento per la ricomposizione di un centrodestra moderno in chiave europea. Invece l’esperienza di governo a tempo determinato in alleanza con una forza politica a noi diametralmente alternativa come il Pd, a mio avviso, si sta prolungando oltre il progetto originario".

Il ritorno a casa - "Pertanto ritengo incompatibile con i miei valori portare avanti questa esperienza all’interno di Ncd e, dopo una serie di colloqui con il presidente Silvio Berlusconi, ho deciso di tornare in Forza Italia. Con il preciso obiettivo e la volontà di contribuire al rilancio della ricomposizione del centrodestra. Di questo voglio ringraziare il presidente Berlusconi che ha dimostrato grande comprensione e fiducia per il mio cammino invitandomi a rientrare nel partito nel quale sono nata. Lavorerò nell’interesse del Paese e con l’osservanza dell’organizzazione del partito e del gruppo, mettendomi subito a disposizione del Presidente del gruppo Renato Brunetta che ha accolto con soddisfazione la mia scelta".

Saluti e baci - "Desidero ringraziare tutti militanti e le organizzazioni territoriali di Ap-Ncd che mi hanno sempre dimostrato affetto, sostegno e simpatia e rivolgo un saluto a tutti i dirigenti del partito con i quali ho lavorato. Avverto l’emozione di tornare a casa e con questo sentimento, oltre che con il massimo rispetto e umiltà, mi accingo a lavorare per Forza Italia".

I dubbi - In seguito al presunto coinvolgimento in uno scandalo relativo all'Asl di Benevento, la De Girolamo il 26 gennaio 2014 si dimette dalla carica di ministro del governo Letta. Forse potrebbe avere pesato sulla sua scelta la mancata difesa da parte di Alfano quando è stata coinvolta nella bufera delle intercettazioni relative a quel caso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    23 Settembre 2015 - 16:04

    ...dentro ...fuori...quale sarà la prossima mossa? Politicanti dal valore ZERO.!

    Report

    Rispondi

  • debant

    23 Settembre 2015 - 16:04

    Purtroppo il danno lo ha fatto. Con la sua adesione a NCD ha trascinato anche altri, che ora, per non perdere la poltrona, non lasceranno mai NCD. Certo aver capito che i suoi ex compagni cercavano e cercano solo poltrone le rende onore, ma il danno è stato fatto perchè quella scissione ha dato il via ad altre che hanno distrutto (insieme alle scellerate scelte del Cav) il CDX.

    Report

    Rispondi

  • jborroni

    23 Settembre 2015 - 16:04

    che farsa!!!! ed il Berlusca, pur di far numero, prende tutto: cani, porci e .....lasciamo perdere

    Report

    Rispondi

  • sebin6

    23 Settembre 2015 - 14:02

    una donna che se la fa con tutti è definita prostituta. Una donna politico che sta con tutti i partiti, in base alla convenienza, come andrebbe definita? Quale sono le sue idee, se ne ha. E chi ancora continua a votarla come andrebbe definito?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog