Cerca

Transfugo

Domenico Auricchio: "Berlusconi è un padre ma ora vado con Verdini"

Domenico Auricchio:

"Per Berlusconi mi sento malissimo. Eppure non abbiamo fatto niente di male. Silvio resta nel mio cuore, come un fratello, come un padre". Così Domenico Auricchio, ex sindaco di Terzigno (Napoli), senatore di Forza Italia, spiega al Tempo l'adesione al gruppo Ala di Denis Verdini e la sua scelta di votare la riforma di Matteo Renzi. "Se il mio voto serve a Matteo Renzi, glielo do. Il premier lo stimo veramente.  Mi piace come amministra". E le riforme "si fanno per il bene del Paese".

Auricchio si dice nostalgico del Patto del Nazareno: "Sono passato con Verdini, ma siamo sempre un gruppo di Forza Italia". Con Denis, "ci conosciamo da tempo. E' sempre stato amico. Amico fraterno", "è lui il capo carismatico di Forza Italia". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • xabaras1

    26 Settembre 2015 - 12:12

    Se sentite parlare questo infame, capirete perchè Forza Italia è il partito dei mafiosi.

    Report

    Rispondi

  • biemme

    24 Settembre 2015 - 01:01

    Ma come ha fatto Berlusconi ad aver successo nella vita se non è mai stato capace di scegliersi i diretti collaboratori? Ne avesse indovinato uno! Oltretutto Verdini ha avuto in passato alcuni guai con la giustizia ed il passaggio a sinistra gli gioverà non poco..

    Report

    Rispondi

  • giustiziero

    23 Settembre 2015 - 20:08

    Sicuramente sei un ladro ti sei venduto il mio voto ormai sei finito

    Report

    Rispondi

  • frarossi84

    23 Settembre 2015 - 17:05

    Certo la poltrona è migliore. Sei finito

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog