Cerca

Il grillino spara

Alessandro Di Battista contro Sergio Mattarella: "È stata una scelta di Matteo Renzi ed è suo complice come Denis Verdini"

Alessandro Di Battista

Con Il Fatto Quotidiano parla uno degli idoli di Marco Travaglio, il barricadero grillino Alessandro Di Battista, che fa il punto sull'iter della riforma del Senato. Non ha dubbi, il seguace di Grillo, la riforma verrà approvata: "I numeri li aveva già prima. La verità è che la minoranza del Pd non esiste, se non sui giornali. Staranno contrattando, e non a caso gli incarichi nelle commissioni non sono ancora stati assegnati". Dunque Diba punta il dito contro il "silenzio" del presidente della Repubblica. "Sergio Mattarella - attacca - è stata una scelta di Renzi, anche se glielo hanno consigliato Fioroni e la Bindi: quindi è un'espressione del renzismo. Il lo giudico dai fatti: non parla. Siamo passati da Napolitano, che parlava quando non doveva, a un presidente che non si esprime. Non ricorda mai come questo Parlamento sia in parte abusivo, grazie al premio di maggioranza del Porcellum, incostituzionale". Dunque, per il grillino, Mattarella è un complice di Renzi, allo stesso livello di Denis Verdini e Silvio Berlusconi che "pure giocano in squadra con Renzi". Di Battista, infatti, sottolinea: "Se Denis Verdini è d'accordo con berlusconi? Assolutamente sì. Con Renzi al governo l'ex Cavaliere si sente tutelato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    21 Dicembre 2015 - 15:03

    Ah Di Battista. Dici che tu giudichi dai fatti.. Non parlare è un fatto? Lo sarebbe se tu parlassi di meno e dicessi meno caz...te Pensa che Di Msio dice che sei un sognatore e utopista. Minklia, se i sognatori sparano a zero.. Bel 10 Stelle che rappresentate.

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    27 Settembre 2015 - 23:11

    lasciatelo dormire sto santuomo di mattarella.mica voletefargli venire un attacco di tremarella.

    Report

    Rispondi

blog