Cerca

79 candeline

Silvio Berlusconi fa un passo indietro: "Farò il regista, non ho l'età per fare il candidato premier"

Silvio Berlusconi fa un passo indietro:

Saranno state le 79 candeline a raddrizzare il tiro dei progetti di Silvio Berlusconi per l'immediato futuro politico suo e di Forza Italia. Durante la cena con i parlamentari azzurri a Roma, al terzo giorno di festeggiamenti per il suo compleanno, il Cav ha chiarito - se ancora ce ne fosse stato bisogno - cosa vuol fare "da grande": "Io ho sempre detto che voglio fare il regista. Alla mia età non si può coltivare il disegno di candidarsi a premier". Poche ore prima era arrivata l'ultima spallata dal segretario della Lega Matteo Salvini, ancora una volta contrario a una possibile bocciatura di Berlusconi come leader del centrodestra.

Il piano - L'ex premier quindi fa un passo indietro, ma non ha nessuna intenzione di andare in pensione, anzi: "Sono e resto il presidente del partito. Riparto da qui - avrebbe detto durante la cena romana, secondo Repubblica - Perché sento di avere ancora la responsabilità verso il Paese. Sono fiducioso - avrebbe poi aggiunto - che finite le beghe interne che tanto ci hanno fatto male, i sondaggi per Forza Italia daranno molte sorprese e sono sicuro di poter riconquistare molti elettori che si sono ritirati". Un test sulla tenuta della rinnovata guida berlusconiana sarà la riforma del Senato, sulla quale il governo Renzi sembra giocarsi faccia e reputazione. Forza Italia è alle prese con la conta interna, dopo le fuoriuscite dei verdiniani, e serra i ranghi: "Non voteremo le riforme - ha ribadito Berlusconi - se non verrà modificato il premio di maggioranza, si profila una deriva autoritaria".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ilducamonteiasi

    03 Ottobre 2015 - 12:12

    Sul Mattinale scrive lo stimato on Brunetta, "alleanze vincenti"? Ma come si può vincere ormai alleandosi ad una forza politica come la vostra che ha deciso da tempo, dal 2011 per l'esattezza, tramite il suo leader di calarsi le brache? "Candidati credibili"? Come la De Girolamo ed altri transfughi traditori, riaccolti a braccia aperte da Silvio e non solo? "Un programma mirato a risollevare l'eco

    Report

    Rispondi

  • cartonito

    03 Ottobre 2015 - 12:12

    iltrota se va via lui da questo paese lascia migliaia di famiglie a piedi caro coglione ,magari lascialo te che di sicuro non se ne accorge nessuno ,anzi lasci il tuo posto di lavoro a chi veramente se lo merita.

    Report

    Rispondi

  • MIMABEL

    01 Ottobre 2015 - 17:05

    Incandidabile ti dice niente? 80 anni e ancora spari kakate

    Report

    Rispondi

  • Angelalbert

    01 Ottobre 2015 - 13:01

    Da persona intelligente quale è ha espresso una verità sacrosanta. Resta il fatto che il buon Silvio era ed è ancora oggi l'unico antidoto al virus marcio della sinistra in Italia, infatti hanno tentato di affondarlo usando la magistratura rossa perché non avevano argomenti intelligenti. Sarà difficile trovare un leader che né ricalchi le orme pur con tutti gli errori che ha commesso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog