Cerca

Verdiniano sotto accusa

Lucio Barani e il "sesso orale" contro la grillina Lezzi: "Non sono un porco. Un equivoco: dicevo di ingoiare le carte"

Lucio Barani e il

«Un equivoco». Lucio Barani si difende. In Aula, durante l'affondo della grillina Paola Taverna - «porco! Maiale!» - si era limitato ad allargare le braccia prima di abbandonare i lavori. Ma a freddo, il capogruppo della verdiniana Ala, offre la sua ricostruzione dei fatti. Ma quale gesto osceno, ma quale «mimica di un rapporto orale» verso la collega Barbara Lezzi (M5S). «Con la mano rivolta verso il mio stesso volto, invitavo quanti impedivano l'intervento del senatore Falanga ad ingoiare i fascicoli che tanto veementemente stavano sventolando», dice Barani. Insomma, il gesto c'è, impossibile negarlo. Anche perché il video che lunedì acquisirà l'ufficio di presidenza del Senato non lascia scampo a questo medico toscano che gira sempre con un garofano sulla giacca in ricordo dei suoi trascorsi socialisti.

Dunque il gesto c'è, ma è l'interpretazione che ne danno i grillini e gli altri senatori che lo accusano che è sbagliata. «Ho gesticolato al senatore Consiglio (Nunziante Consiglio della Lega, ndr) che imprecava contro di me, di venirlo a fare presso il mio scranno. Il tutto senza mai proferire parola e tanto meno volgarità nei confronti delle colleghe senatrici che ho sempre rispettato».

Si è trattato di un «equivoco ingenerato da alcuni miei gesti istintivi». In ogni caso, fa sapere Barani, «se, vista la concitazione del momento, ciò può essere stato interpretato in maniera offensiva, mi scuso con le colleghe che hanno avvertito tali gesti come rivolti nei loro riguardi». Lunedì l'ufficio di presidenza del Senato deciderà il da farsi. Barani spera di cavarsela: «Spero che le mia scelta di abbandonare i lavori possa riportare il clima di serenità necessario a svolgere il nostro lavoro di riforma della Costituzione».

di Tommaso Montesano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mariotoncelli

    05 Ottobre 2015 - 10:10

    La grillina Lezzi ha la coda di paglia o s'incendia come un fiammifero o era in malafede. Farebbe migliore figura se accettasse le scuse di Barani

    Report

    Rispondi

  • MOSTRAZZI

    04 Ottobre 2015 - 19:07

    Barani ha ragione: se la grillina non vuole ingoiarlo, può sempre sputarlo! E' questione di gusti.

    Report

    Rispondi

  • Vifra

    04 Ottobre 2015 - 10:10

    Il senato ha raggiunto veramente il livello dei postriboli, anche per questo ed in base alla legge Merlin andrebbe chiuso

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    04 Ottobre 2015 - 09:09

    ex socialista, ex berlusconi, ora con verdini, insomma, un ladro di professione, e ci chi lo ha votato....me che coraggio avete

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog