Cerca

My Way

Alan Friedman, Silvio Berlusconi: "I miei figli non devono vendere il Milan né la casa di Arcore"

Alan Friedman, Silvio Berlusconi :

Alan Friedman parla del Cavaliere e del suo futuro politico in "My way, Berlusconi si racconta a Friedman che esce domani per Rizzoli. Sul Correire della Sera è pubblicata un'anticipazione. Mentre la "figlia Marina" "lo aspetta nel salotto con Fedele Confalonieri e un trio di esperti manager di Fininvest che si occupano del contratto per la cessione delle quote del Milan" Berlusconi ha una cosa da confidare: "Ho detto ai miei figli che quando me ne sarò andato, se credono, potranno vendere tutto. Potranno vendere le nostre società, le nostre case e tutto quello che vorranno. Ma due cose non dovranno vendere. Una è la maggioranza nel Milan e l' altra è questa casa, la casa di Arcore. Fa una pausa. Sapete dice ho quasi ottant'anni e comincio a sentire l'età".

In realtà a quasi ottanta anni, scrive Friedman, "Berlusconi aveva un progetto di riserva, o quanto meno una visione di quella che doveva essere la sua eredità politica. La definiva una crociata: voleva persuadere i partitini e le varie anime del centrodestra a tornare insieme, o almeno a collaborare, per creare un'alleanza in grado di conquistare la maggioranza alle elezioni del 2018. Tuttavia, il messaggio non era chiarissimo. Si ritirava o era ancora in campo? Per spiegarsi aveva scelto ancora una volta una metafora calcistica: sarebbe stato come l'allenatore a bordo campo, a dare consigli per il futuro, ma non sarebbe stato lui il centravanti. Alla domanda su chi potesse essere quel centravanti-leader, Berlusconi aveva risposto che non lo sapeva. Non c'era un successore naturale, o così pareva".

E ancora: "La verità, per coloro che hanno vissuto con lui l'estate 2015, è che Berlusconi non vuole lasciare il palco, e soprattutto se ne vuole andare alle sue condizioni e con i suoi tempi (...)" e su un bloc-notes scriveva "Me ne andrò dopo aver vinto un'altra volta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ilforziere

    08 Ottobre 2015 - 15:03

    Il problema ė come mandare a casa questo governo....poi se si candida Berlusconi io lo voto di sicuro e chissà qanti!!!!

    Report

    Rispondi

  • Chry

    08 Ottobre 2015 - 03:03

    Vorrebbe vincere un'altra volta, così per orgoglio, non perché gli sta a cuore i vostri problemi, vorrebbe non essere ricordato come un fallito, si tormenterà di avere lasciato un posto nella storia come in incompetente politico, puttaniere, incapace, lasciato persino dai suoi fedelissimi!

    Report

    Rispondi

    • ilforziere

      08 Ottobre 2015 - 15:03

      semmai lasciasse sarå ricordato per un grande uomo fatto fuori dai rossi togati

      Report

      Rispondi

  • tingen

    07 Ottobre 2015 - 19:07

    Dopo 10 anni il centrosinistra è più unito, mentre il centrodestra è diviso: la responsabilità è della leadership di Berlusconi. Il centrodestra si può ricostruire solo con Berlusconi in pensione.

    Report

    Rispondi

  • Pinkalikoi

    07 Ottobre 2015 - 14:02

    Non vuole che si venda la casa di Arcore! Forse è vero quel che cantava Jannacci: "....Il primo furto non si scorda mai...."

    Report

    Rispondi

    • renzobaldo

      07 Ottobre 2015 - 19:07

      per quanto riguarda i furti,sei pregato Bosio,di rivolgerti al tuo padrone diocarlodebenedetti,ladro e fallito di primordine.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog