Cerca

L'idea

Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia: "Vendere Klimt e pagare i debiti"

Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia:

A Venezia si naviga anche nei debiti. Perciò il sindaco Luigi Brugnaro ha proposto di mettere all’asta le opere d’arte esposte nei suoi musei. In ballo ci sarebbero un quadro di Klimt, il Judith II Salomè, e un’altra opera di Chagall, base d’asta 400 milioni. Il dossier con le opere d’arte «in vendita» lunedì è finito nella mani dei parlamentari veneziani, che adesso dovranno decidere se accettare o meno la misura. I collaboratori del sindaco tengono a precisare: «Si tratta di opere che non hanno nulla a che vedere con la storia di Venezia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miraldo

    10 Ottobre 2015 - 15:03

    Venderli va bene, l'importante che restino in città e che siano visibili.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    10 Ottobre 2015 - 14:02

    Eletto col centro dx, o no ??

    Report

    Rispondi

  • Vittori0

    10 Ottobre 2015 - 12:12

    ...in altri tempi ed altra moralità,il buon padre di famiglia impegnava i suoi averi al BANCO DEI PEGNI aspettando tempi migliori per riacquistarli..se lo facesse anche qualcun altro...si eviterebbe di tagliare SANITA e PENSIONI...quello che è rimasto!!!!...

    Report

    Rispondi

blog