Cerca

Dietrofront

Siria, il dietrofront di Matteo Renzi: "L'Italia non interverrà militarmente nel conflitto"

Siria, il dietrofront di Matteo Renzi:

L'Italia non interverrà con propri mezzi militari nel conflitto in Iraq. Lo ha detto Matteo Renzi in diretta tv ospite a Che tempo che fa da Fabio Fazio su Raitre: "Non lo escludo - ha detto il presidente del consiglio - ma non è all’ordine giorno. Che in linea di principio si debba intervenire con le armi in alcune situazioni - ha aggiunto - purtroppo è un dato di fatto, ma dentro un quadro che prevede l’approvazione del Parlamento e in uno scenario condiviso con gli alleati. Oggi la situazione irachena non ha queste caratteristiche". Solo pochi giorni fa, però, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, aveva invece dichiarato che l'Italia avrebbe messo a disposizione quattro Tornando utlizzati oggi in operazioni umanitarie in Iraq. Il ministro aveva anche escluso il coinvolgimento del Parlamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lureal1913

    13 Ottobre 2015 - 11:11

    basta con ministri,premier,politici bugiardi:fuori dai piedi.Elezioni subito,basta con non eletti furbi e scrocconi!

    Report

    Rispondi

  • allianz

    12 Ottobre 2015 - 22:10

    Buffone,cialtrone,paraculo..Si,ni,forse,no....Indecisionismo allo stato puro dell'arte..Ecco perche in campo internazionale contiamo come il due di picche quando la briscola è coppe.Incapace.Vada a cavar patate nel campo.

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    12 Ottobre 2015 - 09:09

    mi sembra un governo di mtti , gente che dichiara oggi e si smentisce il giornomdopo . per favore siate un poco piu' seri .

    Report

    Rispondi

  • eziocanti

    12 Ottobre 2015 - 09:09

    Non c'è niente da fare...trattasi di governo di incapaci, loro applicano il detto biblico"che la destra non sappia quello che fa la sinistra";e chi si fida più di quello che dice"Ciccio Bombo" Renfonzie ?Solo gli allocchi veri e puri DEM-enti che votano e voteranno "sine die" il PD-ota,senza capire, poveretti, che questo è stato messo lì dai poteri forti e può permettersi di dire e fare ciò vuole.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog