Cerca

L'inchiesta sulla sanità

L'inchiesta sulla Lombardia, chi è il vero obiettivo dei pm

L'inchiesta sulla Lombardia, chi è il vero obiettivo dei pm

In manette è finito Mario Mantovani, il numero due di Maroni. Ma, leggendo le carte dell'inchiesta, nasce il sospetto che in realtà la procura di Milano intenda puntare molto più in alto. Su indicazione di Silvio BerlusconiMario Mantovani, il vicepresidente della giunta regionale lombarda che si è autosospeso  si sarebbe speso per trovare un "posto di lavoro" a Gianpaolo Rossi, marito della parlamentare del Pdl Deborah Bergamini, e a Richard Rizzi, fratello del capogruppo Pdl nel consiglio comunale di Milano, Alan Rizzi. È quanto viene riportato nella richiesta di arresto firmata dai pm della Procura di Milano per Mantovani, per il suo braccio destro Giacomo Di Capua e per il funzionario del
provveditorato alle opere pubbliche, Angelo Bianchi. 

Le indagini - In un’informativa della guardia di finanza, riportata nella richiesta di arresto, vengono citati una serie di "episodi indicativi dell’inclinazione di Mario Mantovani a utilizzare il proprio ruolo pubblico per finalità particolari, nel significato etimologico del termine, segnatamente attivandosi per collocare presso strutture pubbliche, o sotto il controllo della mano pubblica, onoscenti di varia estrazione riconducibili alla sua area politica, che gli dimostrano perciò comprensibile gratitudine". Entrando nel dettaglio, viene spiegato che  "il riferimento è, ad esempio, alla figura di Francesco Maria Lombardi, cui Mantovani provvede un contratto a tempo indeterminato presso Aler Milano, intervenendo sulla relativa commissione di cui egli non fa parte, alle intercessioni dell’assessore presso Ferrovie Nord Milano per favorire l’assunzione della Bottini e di altri giovani, nonchè alla sistemazione definitivà di Mariella Bocciardo nel consiglio del policlinico di Milano e al reperimento di un posto di lavoro per Gianpaolo Rossi, marito della parlamentare Pdl Deborah Bergamini, e per Richard Rizzi fratello del capogruppo Pdl nel consiglio comunale di Milano,Alan Rizzi".  

L'accusa - "Questi ultimi impegni - spiegano i magistrati - sono stati assunti da Mantovani su esplicita richiesta di Silvio Berlusconi e l’ultimo, in particolare, è risultato volto a ricompensare il passaggio di Alan Rizzi - già confluito, a seguito della scissione del Pdl, nella formazione politica Ncd - tra le fila della rinata Forza Italia". Richard Rizzi, sottolineano i pm "è stato effettivamente nominato il 13 maggio 2014 membro dei collegi sindacali di A2A e di Metropolitana Milanes"». Secondo gli inquirenti, "pur borderline, non si ritengono penalmente rilevanti queste condotte per non essere stati enucleati dai corrispondenti ed immediati vantaggi per Mantovani e tuttavia, per la loro natura e sistematicità, non possono che contribuire ad alimentare quel contesto, desolante sotto il profilo della costante violazione dei principi di correttezza, imparzialità e trasparenza da parte dei più elevati titolari di funzioni pubbliche, emerso dall’indagine; contesto nel quale la commissione di delitti come quelli per cui si procede diventa quasi naturale, al punto che i loro autori smarriscono la percezione stessa del loro di valore penale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cuciz livio

    15 Ottobre 2015 - 22:10

    Non se ne può più!

    Report

    Rispondi

  • Chry

    15 Ottobre 2015 - 22:10

    ma chi ce li ha messi per anni tutti questi bastardi ladri... proprio Berlusconi

    Report

    Rispondi

  • exbiondo

    15 Ottobre 2015 - 21:09

    se questo succede nella sanità lombarda, fiore all'occhiello d'Italia, con bilanci in attivo, cosa mai succederà in quei cessi chiamati ospedali della sanità campana, calabrese. pugliese, siciliana?? ci sarebbe lavoro per secoli e migliaia di magistrati se avessero voglia di farlo. ma si sa, al sudde je và de faticà

    Report

    Rispondi

    • ramadan

      15 Ottobre 2015 - 22:10

      x exibiondo _ roma ladrona e milano mafiosa? chi più pericoloso il ricco nord o il povero sud. i poveri devono arrangiarsi i ricchi li i sfruttano ,i poveri migrano i ricchi mangiano alle loro spalle. tu sei uno di quelli ; sei un parassita e si capisce da l tuo messaggio razzista.

      Report

      Rispondi

  • ramadan

    15 Ottobre 2015 - 20:08

    blues188: ti trovo in grosse difficoltà a rispondere alle mie domande. ti capisco non è colpa tua !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog