Cerca

Le cifre di Ixè

Sondaggio da record per Grillo. Tonfo dei ministri di Renzi

Sondaggio da record per Grillo. Tonfo dei ministri di Renzi

Il Movimento Cinquestelle non ha mai raccolto un consenso così alto secondo l'ultimo sondaggio dell'istituto Ixé diffuso dal programma Rai Agorà. Il parito di Beppe Grillo infatti si è attestato al 26,5%, guadagnando mezzo punto percentuale rispetto alla scorsa settimana. Rimane comunque in seconda posizione, staccato dal Partito democratico che è cresciuto allo stesso modo, ritornando ai livelli del 34,4%. Segue la scia di ascesa anche la Lega Nord che sarebbe votata oggi dal 14,7% degli elettori, crescendo dello 0,4%. A salire è anche Area popolare che passa dal 3,4% al 3,9. Registra ancora un calo invece Forza Italia che perde lo 0,2% allontanandosi ancora di più dalla soglia psicologica del 10%, attestandosi quindi al 9,5%. In calo anche Sel, preferita dal 3,9% degli elettori. Stabile Fratelli d'Italia al 2,8%.

Leader - C'è sempre il Presidente delle Repubblica Sergio Mattarella in cima alle preferenze degli elettori italiani con il 62%, seguito ancora dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi che rimane stabile nel corso dell'ultima settimana al 31%. È record negativo però per il suo governo, visto che la fiducia riposta dagli italiani passa in sette giorni dal 27% al 26. Perde un punto percentuale l'emergente grillini Luigi Di Maio che questa settimana si attesta al 25%, un punto guadagnato invece da Beppe Grillo al 20%. Stessa percentuale riscossa dal segretario della Lega Matteo Salvini, davanti a Silvio Berlusconi di otto punti, in calo di un punto in sette giorni. Stabile in coda alla classifica il ministro dell'Interno Angelino Alfano al 10%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    27 Ottobre 2015 - 06:06

    Se non altro e che-che ne dica la Litizzetto a differenza del PD nel M5S NON ci sono LADRI.

    Report

    Rispondi

  • tristano.libero

    24 Ottobre 2015 - 12:12

    Ma come? Una settimana fa gridavate al sorpasso del pregiudicato sul camerata con la felpa (attorno al 12/14%) ed ora è sotto la 10% ???? Ma a voi chi vi fornisce i sondaggi ? Il capo scala del condominio delle Olgettine ?

    Report

    Rispondi

  • pestifero

    24 Ottobre 2015 - 10:10

    Il governo prima di tutto sta cercando di salvare se stesso, con ventilate riforme che tali non sono se non peggiorative, quindi se il paese è malato e nessuno ha il coraggio di rischiare per non perdere potere in termini di voti, cosa ci sarà mai da stupirsi se la gente cambierà finalmente il modo di intendere un voto elettorale? So che tanti urleranno, ma con le chiacchiere non si risolve nulla

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    24 Ottobre 2015 - 08:08

    finchè in italia ci sono milioni di case popolari, centri sociali mantenuti a spese dell'erario, lavori socialmente inutili, pensioni di sostegno di varie entità, posti da sedere nei comuni provincie regioni e sopratutto stato, il partito democratico avrà il suo servatoio di voti pari al 35%, è a quanto ammonta la somma di tutti i serbatoi parassiti appena elencati, questi sono voti sicuri del PD.

    Report

    Rispondi

    • selenikos

      24 Ottobre 2015 - 13:01

      certo che tutte queste cose non c'erano quando il disarcionato era al governo......

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog