Cerca

Tutti i nomi

Forza Italia, la rivolta contro Matteo Salvini: "Andare in piazza con lui è un errore"

Silvio Berlusconi e Giovanni Toti

Nonostante le schermagli e alcune frasi taglienti, l'8 novembre la Lega Nord e Forza Italia saranno in piazza insieme. Silvio Berlusconi al fianco di Matteo Salvini, dunque. Una scelta che però non viene condivisa da molti big azzurri, a partire da Giovanni Toti, che secondo il Corsera avrebbe detto al Cav: "Presidente, andare alla manifestazione della Lega dell'8 novembre così, senza aver discusso della piattaforma e delle parole d'ordine rischia di essere una forzatura". Ma il fronte degli anti-salviniani di Forza Italia è piuttosto esteso. C'è poi Maria Stella Gelmini, e anche Paolo Romani, che pensa che "qualcuno dei nostri, volendo a tutti i costi che Berlusconi vada nelle piazze di Salvini, spera di trascinare il nostro partito a destra, lontano dai nostri valori". Tra gli azzurri, insomma, cova una mezza rivolta per la decisione di manifestare fianco a fianco col Carroccio, al cosiddetto "Blocca Italia", il nome dato da Salvini alla kermesse. A capo della fronda c'è proprio Toti, che ha fatto notare come "a Bologna noi e la Lega abbiamo candidati sindaci diversi. Che fanno, salgono sul palco tutti e due? Oppure troviamo un nome condiviso entro il giorno della manifestazione?".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RatioSemper

    26 Ottobre 2015 - 18:06

    Salvini fa bene a marcare sempre e comunque le differenze: la Lega è all'opposizione da quattro anni mentre FI è diventato uno straccio di partito che, inoltre, tiene ancora simpatizzanti di Renzi e personaggi che spesso attaccano la Lega come Gelmini, Comi, Romani ect. Se questi personaggi credono di imporsi sbagliano di grosso; meglio che si defilino, vadano con Alfano o Verdini.

    Report

    Rispondi

  • Maddalenamaria

    26 Ottobre 2015 - 13:01

    Ma Toti non è governatore della Liguria con l'appoggio dei leghisti altrimenti non c'è l'avrebbe fatta . Ora però si vergogna e di tira indietro perché il leader è Berlusconi. Anche lui è un altro voltagabbana arrivista opportunista e falso. Salvini e meglio non dare più fiducia a nessuno sopratutto a questi quattro sopravvissuti che tengono le braghe alzate alla mummia di Berlusconi

    Report

    Rispondi

  • frarossi84

    26 Ottobre 2015 - 12:12

    Io credo invece che FI deve aderire e andare a Bologna e dimostrare che una DX sta nascendo,il resto si decide dopo.UNITI SI VINCE . Se si continua a litigare non si conclude nulla, anzi si conclude che il PD vincerà ancora.Lasciamo da parte il lei non sa chi sono io ma diciamo A DX CI SIAMO TUTTI.

    Report

    Rispondi

  • simone.martini100

    26 Ottobre 2015 - 09:09

    Il nuovo leader e salvini..che piaci o nn piaccia... il berlusca gli deve dare la sua esperienza...e basta..il resto di forza italia..deve solo tacere..e assecondare salvini.stop

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog