Cerca

Consultazione Ipr Marketing

Il sondaggio: quanti punti toglie la Lega a Forza Italia

Il sondaggio: quanti punti toglie la Lega a Forza Italia

Quanto vale oggi la Lega? E Forza Italia. Risponde a queste domande un sondaggio mostrato dal quotidiano Il Giorno. La Lega vale in questo momento - secondo sondaggi di IPR Marketing - circa il 14%, una quota di consensi più che raddoppiato rispetto alle  Europee 2014 quando si attestava al 6%. I bacino elettorale di Forza Italia invece è in progressivo declino, direttamente proporzionale alla sparizione mediatica di Silvio Berlusconi. 

Ma c'è un'altra spiegazione: parte dell' elettorato di destra, soprattutto quello meno moderato, "ha individuato nella guida leghista un referente più ricettivo nei confronti delle proprie istanze", scrive Il Giorno. Questo mentre la guida di Salvini ha fatto guadagnare al Carroccio l'8% dei consensi. 

Ma da dove ha attinto?  Il 2% dagli elettori che negli ultimi anni avevano abbandonato la Lega rivolgendosi ad altri partiti. La quota maggiore - il 5% - invece proviene da FI o Pdl. Il restante 1%, invece, è costituito da cittadini che, alle europee non hanno votato. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • viola52

    09 Novembre 2015 - 10:10

    ma cosa volete che si rubino tra ladri???? se li scambiano solo tra loro in modo da far finta che qualcosa cambia...

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    08 Novembre 2015 - 17:05

    I "soggetti infami" di FI che si preoccupano di quanti voti si porta via la Lega, invece di pensare come riconquistarli e formare un fronte unito, sono i classi falsi rappresentati della destra "pulita" e pensano solo che alla loro poltrona. A questi direi, speriamo di votare presto e di mandarvi a casa chiedendovi di rimborsare i danni,.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    08 Novembre 2015 - 16:04

    Renzi è più forte di quanto ci si aspettasse per la debolezza degli avversari. Perciò non ha neppure da temere dal nuovo partito di sinistra. Non è marasma è protagonismo. C'è ancora chi vuole molto più ''sociale'', dimenticando che la politica è l'arte del possibile.

    Report

    Rispondi

blog