Cerca

Liberiamoci

Matteo Salvini a Bologna: "Centrodestra? No a un ritorno al passato"

Matteo Salvini a Bologna:

"Oggi si decide che se si va insieme Renzi va a casa il prima possibile: chi fa il leader è l'ultimo delle mie preoccupazioni". Così Matteo Salvini, parlando in piazza Maggiore a Bologna alla manifestazione della Lega Liberiamoci.

Nella kermesse anti-Renzi Salvini attacca pesantemente il ministro Angelino Alfano: "Un personaggio inutile e incapace come Alfano con noi non ci sarà mai, occupati dei poliziotti ed espelli qualche clandestino se ne sei capace, cretino che non sei altro". Sul centrodestra: "Ho l'orgoglio di aver riunito le opposizioni per bene, ma non ci sarà nessun ritorno al passato: non possiamo vivere di nostalgia e di ricordi, viviamo guardando al futuro. Questa non è la piazza del rancore e dell'odio. Io non ho nemici, io non odio nessuno. Io vorrei che ciascuno potesse vivere libero, ma chi ha bisogno di qualcosa in più deve arrivare prima".

Salvini promette sgomberi per campi rom e centri sociali. E la piazza urla "ruspa".

"Federalismo, autonomia, responsabilità. Non mi arrendo finché il nostro Paese non tornerà il Paese migliore! Apri le orecchie, Renzi. Diceva Salvemini, lasciare a ciascuno i propri quattrini, da Nord a Sud. (...) Chiediamo asili nido gratuiti come in Francia. Voglio un paese dove i nostri ragazzi possano avere la possibilità di mettere al mondo figli. Asili nido gratis!".

Sui tafferugli a Bologna, dice: "Tornando a casa tiriamo dritto, non rispondiamo a nessuna provocazione". Quanto a Matteo Renzi, il vero nemico, attacca: "Renzi non perde occasione per insultare ma sarebbe pagato per fare il presidente del Consiglio, e lo marcheremo a uomo con le nostre proposte, dopo di che non basteranno i tweet e gli insulti: o farà delle cose o andrà a casa". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • larys

    10 Novembre 2015 - 11:11

    sono solamente d'accordo con chi vuole difenderci dai ladri e assassini (sopratutto dell'est) che stanno assalendo le nostre case, derubando degli affetti e peggio ancora uccidendo donne e anziani.A ferrara non ne possiamo più, ben vengano leggi più dure che ci tutelino...e ci deve essere concessa la legittima difesa. Non possiamo certo chiedere ad un delinquente se ha una pistola prima di sparare. I mostri che hanno ucciso Tartari non le avevano...eppure lo hanno ucciso...se si fosse difeso con armi sarebbe forse vivo. .ma in carcere? Non è una questione di destra o sinistra, questa è questione di VITA...e ora come ora abbiamo bisogno di tutele che dovrebbero essere assicurate dal governo in carica di qualunque partito. Basta agevolazioni a Romania ecc...ci mandano i loro delinquenti, vengono qui per rubare e lo sa il nostro Stato come il loro...fuori dall'Europa e restino a casa ( così non fanno fare brutta figura a quei pochi onesti). Non sono d'accordo sulla polizia. I poliziotti istigano, abusano del loro potere....guardo cosa hanno fatto a Ferrara ad Aldrovandi, lo hanno pestato indifeso e disarmato chiamando pure i rinforzi! Schifo! Polizia = stato! Non sono i poveri poliziotti picchiati che si va dicendo... Non guardo destra o sinistra ma ragiono usando la testa... SAREBBE GIUSTO CHE IL GOVERNO CI DIFENDESSE...a prescindere dal partito serve tutela e leggi dure...se c'è un'emergenza va offrontata. Solo la lega propone tutele?

    Report

    Rispondi

  • tingen

    09 Novembre 2015 - 10:10

    Con Berlusconi il centrodestra perde. Ci può essere rinnovamento solo con la democrazia interna, ossia con le primarie. Salvini deve avere il coraggio di mandare in pensione il decadente Berlusconi attraverso le primarie.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    09 Novembre 2015 - 08:08

    andresboli, intanto picchiatori e incendiatori li avete voi rossi. Voi che in nome della 'Pace' (vedi le vostre bandiere a Bologna) date botte e tutti, uomini, vecchi, donne e bambini. Queste sono le lezioni di democrazia che sapete dare? Difendere i ladri e menare i cittadini?

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    09 Novembre 2015 - 08:08

    "No ad un ritorno al passato?" se non è un presa in giro questa!!! dopo il nuovo Partito Democristiano abbiano ii nuovi Fascisti Italiani insieme ai populisti, in verde i cui vertici sono rubati fior di milioni e sono tutti a processo, dal piemonte, al mitico bossi. La cosa incredibile è che ancora qualcuno ci crede

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog