Cerca

Caos Campania

De Luca trema e mette nei guai Verdini. Così l'abbraccio a Renzi lo può fregare

De Luca trema e mette nei guai Verdini. Così l'abbraccio a Renzi lo può fregare

Il terremoto giudiziario che sta travolgendo il presidente della Campania Vincenzo De Luca sembra l'occasione migliore per le correnti del Partito democratico per scatenare un riequilibrio dei pesi e contrappesi. Quella che però può sembrare un caso tutto napoletano, ha radici ben piantate in Parlamento e nel governo, visto che ministri come Dario Franceschini possono contare su propri uomini della corrente Areadem nel partito campano. Ci sono i giovani turchi di Matteo Orfini, i miglioristi con lo stesso De Luca (vedi Giorgio Napolitano) e di riflesso, come riporta il Giornale, non possono mancare i fedelissimi di Rosy Bindi. Le tensioni tra i pezzi del Pd sono sempre più alte, considerando che il nodo su chi dovrà candidarsi a sindaco di Napoli non è stato ancora sciolto. A tenere insieme la galassia delle correnti dem sono due reggenti in Campania: Vincenzo De Luca e il redivivo Antonio Bassolino, ormai lanciatissimo per tornare a fare il sindaco del capoluogo campano. Il suo progetto però non troverà vita facile se il guaio giudiziario di De Luca lo costringerà a fare un passo indietro, visto che gli stessi sondaggi (vedi Ipr Marketing) considerano il Pd fuori da un eventuale ballottaggio sotto il Vesuvio. E in tutto questo caos di correnti, spunta anche quella di Denis Verdini, da considerarsi quasi organica al Pd. In Campania il gruppo Ala dell'ex braccio destro di Berlusconi ha la quasi totalità dei suoi sostenitori. L'accordo con Matteo Renzi al Senato ha trovato la sua declinazione anche nella politica locale con i verdiniani che si sono accaparrati due presidenze di commissione al Consiglio regionale, tra le quali quella pesante degli Affari istituzionali, data a un fedelissimo di Vincenzo D'Anna, il consigliere Alfonso Piscitelli. Dovesse saltare De Luca, la musica si fermerebbe e per i verdianiani a quel punto la sedia potrebbe mancare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • flikdue

    13 Novembre 2015 - 11:11

    Non che la sedia gli venga a mancare, che gli esploda sotto il c... !!!

    Report

    Rispondi

blog