Cerca

La tragedia di Parigi

Alfano: "Salvini è contento che gli attentati non siano accaduti in Italia" la reazione di Salvini

Alfano:

Un'altra lite Angelino Alfano e Matteo Salvini. Questa volta a scatenarla sono le riflessioni sulla strage di Parigi. "Ascoltando Salvini sembra di percepire il suo dispiacere perché gli attentati di Parigi non siano avvenuti in Italia così da consentirgli di fare caciara e guadagnare voti". Il ministro dell'Interno Alfano durante  trasmissione  Unomattina ha dichiarato: "Io credo - ha aggiunto
il ministro - che ci siano momenti in cui i leader, di governo e no, debbano dimostrare la loro statura morale, invece alcune polemiche nel nostro Paese dimostrano il nanismo morale di alcuni personaggi della vita pubblica". 

La reazione - Immediata la reazione di Salvini che arriva via social: "Da Alfano dichiarazioni allucinanti e irresponsabili: un ministro dell’interno che pronuncia frasi di questo tipo deve essere subito rimosso. Un paese civile non può tenere un ministro del genere. Inoltre proprio oggi paesi come la Serbia testimoniamo che tramite l’arrivo di clandestini della rotta balcanica sono passati anche terroristi e la denuncia di Matteo Salvini, che allertava da tempo il rischio di infiltrazione di estremisti, trova drammaticamente conferma". I capigruppo della Lega Nord Massimiliano Fedriga e Gianmarco Centinaio si dicono "indignati e attoniti" per parole pronunciate questa mattina dal titolare del Viminale nei confronti del segretario leghista: "Se la risposta alla richiesta della Lega Nord di bloccare l’arrivo su territorio nazionale di un flusso indiscriminato di immigrati - aggiungono - ha come risposta le farneticazioni diAlfano significa che come paese siamo messi veramente male. È questo sarebbe il personaggio che garantisce la sicurezza dei cittadini? L’uomo senza quid si faccia da parte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carlomagna

    Carlomagna

    20 Novembre 2015 - 09:09

    Le responsabilità di Alfano e del Governo sulla gestione così folle dell'accoglienza ai clandestini, senza seri controlli, sia al loro ingresso sul territorio italiano che successivamente, quando se ne perdono le tracce, senza che siano nemmeno identificati, saranno presto giudicate dagli italiani. I nostri governanti si sono mostrati del tutto insensibili alle preoccupazioni dei cittadini, i quali da anni mettono in guardia il Governo sui rischi di una gestione così sciagurata della sicurezza interna. I responsabili dovranno rendere conto del loro operato!

    Report

    Rispondi

  • c.camola

    18 Novembre 2015 - 10:10

    Mi domando e dico se si possono accettare dei buonisti cosi sprovveduti in un governo che deve avere una massima veduta!

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    17 Novembre 2015 - 15:03

    Sicuramente, un bell'attentato in Italia spero che avvenga, e che in nostri amici musulmani con garbo piazzino nel culo dei buonisti la stessa quantità di piombo che hanno piazzato a Parigi qualche giorno fa. Non per i consensi ma per toglierci dai coglioni la pestilenza umana che ha accolto clandestini a migliaia, e che ha fatto credere all'Isis che l'Europa è una vergine in cerca di caxxo!

    Report

    Rispondi

    • capitanuncino

      19 Novembre 2015 - 21:09

      "Sicuramente, un bell'attentato in Italia spero che avvenga" Io ti tolgo i dubbi e ti darò certezze... Con quali armi non lo so. Ma lo faranno. E le vittime di Parigi saranno ben poca cosa con quelle che faranno a Roma.

      Report

      Rispondi

    • oldpeterjazz

      17 Novembre 2015 - 17:05

      Approvo totalmente.

      Report

      Rispondi

  • FabiettoFJ

    17 Novembre 2015 - 08:08

    Sono contento e orgoglioso di dar ragione a Salvini. L'incapace ministro in un momento del genere invece che fare il "Mea culpa" per l'incapacità nel gestire un flusso migratorio incontrollato, ha il solo e único scopo di attaccare il "Matteo giusto". Fatevi una domanda e datevi una risposta. Attentati a Londra, Madrid, Parigi .......e in Italia (fortunatamente) ancora nessuno. E se ci fosse un tacito accordo tra le parti ? È solo un ipotesi e non una condanna ma francamente a me fa pensare.

    Report

    Rispondi

    • Bolinastretta

      17 Novembre 2015 - 09:09

      Pura strategia... ma non diplomatica dell'incapace Ministro! ... semplicemente colpire nel posto giusto al momento meditaico giusto.... io tremo a pensare al Giubileo!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog