Cerca

campagna a 4 zampe

Ecco come Empy è entrato a casa Monti,
la vera storia del cagnolino del Prof

Parla l'ex proprietaria del cagnolino del Prof: "Ho aperto a mezzanotte per dare quello che serviva alla guardia del corpo"

Monti e il cagnetto Empy

Monti e il cagnetto Empy

Mario Monti ormai fa la campagna elettorale su quattro zampe. Il suo cagnolino, Trozzy, ribattezzato poi "Empy", è diventato la mascotte ufficiale di Scelta Civica. Video, foto, e croccantini tutti per il nuovo cagnolino di Casa Monti. Ora parla però chi quel cagnolino lo ha visto nascere, la vecchia proprietaria, Giulia Pasqualetti, una dei soci del negozio "Animal House" di Milano dove viveva il piccolo cagniolino. La Pasqualetti racconta in un'intervista a ilGiorno come sono andate le cose quella sera quando Monti ha adottato il cane dopo l'ospitata a Le invasioni barbariche da Daria Bignardi. "Ci avevano chiesto un cucciolo intelligente, che esprimesse tenerezza. Il casting è stato laboriosissimo. L’ultima parola è stata di Daria Bignardi. La gag era stata pensata, prima che uscisse la foto di Berlusconi con la cagnolina, per bucare il contegno molto inglese del premier con uno scherzo. Ma è successo qualcosa di imprevedibile", racconta la Pasqualetti. 

Ho aperto il negozio di notte - Poi sottolinea come il premier si sia attaccato al suo Empy: "Quando è sceso dal set si è attaccato al telefono". Ma a quanto pare l'adozione del cane è stata molto concitata: "I nipotini avevano visto la trasmissione ed erano già entusiasti. C’è stata una serie di telefonate con la moglie e la figlia, giravamo per lo studio cercando di prendere la linea. Ho aperto il negozio a mezzanotte per dare alla guardia del corpo il necessario per il primo giorno, e una ricetta che ho scritto con la dieta, le precauzioni igienico-sanitarie di base e il mio numero. Poi con la signora Elsa ci siamo sentite, l’ho accompagnata alla prima visita dal veterinario". 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kIOWA

    16 Febbraio 2013 - 18:06

    per cortesia puoi portare il vecchio vampiro a fare una passeggiata ai giardinetti?Attenta ai cassonetti della spazzatura,magari gli viene la tentazione di buttarsici dentro.

    Report

    Rispondi

  • cam66

    16 Febbraio 2013 - 15:03

    Monti non è il solo problema che abbiamo ma è uno dei tanti e purtroppo non lo vogliamo capire che tutti quelli che sono in parlamento sono un problema per l'ITALIA e per gli ITALIANI.Fra una settimana abbiamo la possibilità di decidere il nostro futuro ed allora mandiamoli a casa questi ladri ,corrotti, e corruttori mettiamoci gente nuova anche inesperta ma mai ladra come questi di destra di sinistra di centro

    Report

    Rispondi

  • geisser

    16 Febbraio 2013 - 12:12

    Mi pare che in tempi di crisi non si debba storcere troppo il naso sugli orari.

    Report

    Rispondi

  • folgore38

    16 Febbraio 2013 - 10:10

    Monti chi! Ma chi lo conosce!La colpa e' come sempre del CAVALIERE che lo ha portato a galla e farlo conoscere in Europa.Ma come si fa a credere ad uno come MONTI.Ha condotto l'Italia alla bancarotta e ,alla fame alcuni milioni di Italiani.Eppure ,il MONTI dice di essere un economista e, per giunta, anche Magnifico Rettore della Bocconi in quel di Milano.Sara' vero ! Mi domando solo chi sono i responsabili che lo ha proposto a tale delicato incarico?Speriamo solo di non vederlo in circolazione mai piu'. La politica e' una cosa seria (cosi dicono) e, come tutte le cose serie certi personaggi come il Monti sono da dimenticare. Mandiamolo in pensione (o meglio)con le pensioni al tanto sospirato riposo e scordiamocelo di averlo incontrato per volonta del CAVALIERE.Solo cosi possiamo sperare in un futuro migliore con meno tasse e piu' lavoro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog