Cerca

Il boomerang

Piano (segreto) di Alfano: "Primarie col Pd". Scoppia il caos in Ncd, Renzi gongola

Piano (segreto) di Alfano: "Primarie col Pd". Scoppia il caos in Ncd, Renzi gongola

Rischia di morire nella culla il nascituro Partito della Nazione, il progetto sempre meno misterioso al quale lavorerebbe Matteo Renzi per rottamare anche il Pd. A scoperchiare il calderone sono stati gli esponenti del Nuovo Centrodestra di Napoli, dove il prossimo anno si voterà per il successore di Luigi De Magistris. Il Pd locale è in pieno caos per il ritorno di Antonio Bassolino, non proprio il primo amico del segretario nazionale Matteo Renzi. Gli uomini di Alfano sotto il Vesuvio invece vogliono puntare, riporta il Giornale, sul candidato cattolico Raffaele Calabrò, o in alternativa Celeste Condorelli. Inutile andare allo scontro frontale, rischiando percentuali da prefisso telefonico, l'idea dell'Ncd napoletano spiazza e un po' piace sulla sponda renziana: "Ncd parteciperà alle primarie per il sindaco". Sembrava una bella trovata e invece sui vertici del partito in Campania è scoppiato un putiferio trascinatosi fino a Roma.

Frenata - Torna un po' difficile da credere che i politici campani di Ncd avessero fatto il passo in avanti senza un minimo incoraggiamento dei rispettivi riferimenti nazionali. Ma la sorpresa è stata mal gestita, così si rincorrono senza soluzione di continuità una serie di smentite e prese di distanza, a cominciare da Maurizio Lupi: "Nessuno si è mai sognato di ipotizzare la partecipazione alle primarie del Pd", Schifani dice che è "assurdo" e lo segue pure Gioacchino Alfano, capo di NCd in Campania.

Re nudo - Ma non tutti fingono di indignarsi, anzi i favorevoli non mancano. Per ora l'unico a lasciare il partito è stato Gaetano Quagliariello, anzi secondo l'ex ministro questo è stato uno dei motivi scatenanti. Ma c'è gente come Umberto Ranieri, già nemico giurato di Bassolino, che spiazza tutti: "Sbagliato chiudersi nei confini", lo segue anche Francesco Rutelli: "Se Ncd entra organicamente nella coalizione di centrosinistra ha diritto di partecipare". Ma a qualcuno sfugge che a partecipare alle primarie del centrosinistra sia proprio un partito che si chiama Nuovo Centrodestra. Uno dei pochi a dirlo a denti stretti è l'esponente di Sel Pippo De Cristofaro: "C'è qualcosa che non quadra, anzi tutto torna".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcolelli3000

    27 Novembre 2015 - 14:02

    farebbe le primarie con chiunque

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    27 Novembre 2015 - 13:01

    Ho sempre detto che per sanare questa politica c'è solo una strada. Più che vedo certi giochi più ne sono sicuro. Aggiungerei, se il popolo italiano si risveglierà da questo profondo torpore ne vedremmo delle belle, altroché l' Isis.

    Report

    Rispondi

  • totareo

    27 Novembre 2015 - 12:12

    diceva mastella "solo i cretini non cambiano idea" angelino non sa quale idea afferrare per la poltrona e gira come una trottola.

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    27 Novembre 2015 - 12:12

    non dimenticate che il tanto odiato(!!)angelino è un mostriciattolo creato da silvio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog