Cerca

Alta tensione

La Mussolini attacca Napolitano:
"Lui non è il mio Presidente,
va trattato come merita"

La deputata del Pdl non accetta le parole di Re Giorgio che ha criticato Berlusconi ed elogiato Monti durante l'incontro con Obama

La Mussolini attacca Napolitano:
"Lui non è il mio Presidente, 
va trattato come merita"

Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini non ha digerito le parole del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante il suo incontro con il presidente americano Barack Obama. Napolitano ieri aveva attacacto da Washington il Cavaliere ed aveva elogiato il governo Monti: "Noi abbiamo dato priorita' al risanamento finanziario essendo arrivati sull'orlo del disastro di un vero e proprio collasso finanziario. L’Italia ha fatto grandi progressi in questi 14 mesi, con la comprensione e l’aiuto di forze politiche diverse, e questi progressi possono e devono continuare. Ho un po' deplorato che dopo 13 mesi di sostegno al governo Monti qualche partito dia ora giudizi liquidatori sulle sue scelte'', aveva tuonato Re Giorgio. Oggi è arrivata la erazione della Mussolini: "Giorgio Napolitano non e’ il mio Presidente. Al Suo ritorno dagli Usa dovrebbe essere accolto dagli Italiani per bene come merita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eureka.mi

    08 Marzo 2013 - 12:12

    Le visite all'estero del Presidente prima del voto e le schede degli italiani all'estero fotocopiate scritte con la medesima mano su un solo partito tirato fuori da striscia la notizia mi fa sorgere qualche dubbio. I dubbi aumentano quando vedo che la magistratura su questa notizia non fa nulla: schede fotocopiate e la magistratura non interviene?????

    Report

    Rispondi

  • LapuLapu

    17 Febbraio 2013 - 13:01

    Napolitano, come tutti coloro che lo hanno preceduto, non è presidente degli italiani. E' presidente della Repubblica Italiana, cioè dello stato, che è una cosa diversa dagli italiani. Viene eletto dal Parlamento, e non dai cittadini elettori, secondo il procedimento indicato dalla Costituzione. Quindi è inutile dire "non è il mio presidente", "non l'ho scelto io", o altre sciocchezze simili. Ha detto che l'Italia era sull'orlo del baratro? Ha detto una verità storica che non inficia l'imparzialità del suo giudizio.

    Report

    Rispondi

  • Romano_1939

    17 Febbraio 2013 - 12:12

    Brava Alessandra ti sei scaricata del peso che avevi dentro - Anche io ho inviato un commento fax simile ma sono sicuro che non verrà pubblicato.-

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    16 Febbraio 2013 - 22:10

    brava Alessandra se ci avesse pensato Benito sta gentaglia non l'avremmo tra i piedi...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog