Cerca

Il ministro nel mirino

La confessione di Maria Elena Boschi ai suoi

La confessione di Maria Elena Boschi ai suoi

Maria Elena Boschi non molla. Nonostante lo scandalo che sta travolgendo la sua famiglia il ministro delle Riforme non ha alcuna intenzione di dimettersi. "Risponderò a tutti, ma in aula", promette dopo che il Movimento 5 stelle ha presentato la mozione di sfiducia.

La Boschi ha confidato ad un amico: "Non sono una che si spaventa facilmente. E non mollo. Non ho mai lasciato una cosa a metà in vita mia, nemmeno un libro". Riporta Repubblica che il ministro sa che alla fine la "verità" sulla Banca Etruria e sul comportamento suo e della sua famiglia, verrà fuori. "Non capisco le ragioni di attacchi così violenti e gratuiti, ma io sono molto serena: il bene alla fine vince sempre".

Anche Matteo Renzi la difende: "Che c'entra Maria Elena con Banca Etruria? La mozione di sfiducia è paradossale. Il padre è stato persino multato dalla Banca d Italia, in cosa lo avremmo favorito con il nostro decreto? Abbiamo fatto tutto quello che si poteva far".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    15 Dicembre 2015 - 09:09

    Pensate solo cosa sarebbe successo se questa signora si fosse chiamata Maria Elena Berlusconi.....Quando a sx riusciranno a capire che la m...a è tale anche se la chiami cioccolata, sarà sempre troppo tardi.

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      15 Dicembre 2015 - 11:11

      non sarebbe dipeso da come si fosse chiamata, ma dalle sue azioni e comportamenti. Se parliamo poi di conflitto di interessi, risulta che lei non sia stata presente alle deliberazioni. Esattamente come giustificavate a suo tempo per Burlesque.

      Report

      Rispondi

  • bubu1959

    15 Dicembre 2015 - 09:09

    ma questi ci fanno o ci sono?

    Report

    Rispondi

blog