Cerca

Verso il voto

Berlusconi: Grillo è un pericolo per la democrazia

Silvio Berlusconi

Torino, il giorno dopo Beppe Grillo. E se il leader del Movimento Cinque Stelle ha riempito piazza Castello travolgendola col suo tsunami tour, Silvio Berlusconi riempie il Lingotto (molte persone restano fuori) e si lamenta con gli organizzatori piemontesi perché “anche noi dovevamo andare in piazza. A noi Grillo ci fa un baffo”. Poi l’affondo contro il comico genovese: “Grillo è un pericolo per la democrazia. Non propone nulla e le poche cose che dice non hanno nessun senso", ha detto Berlusconi che poi“ parlato di Grillo come di un attore professionista dalla consumata capacità istrionica che recita sempre lo stesso copione". Berlusconi ha detto di non essere preoccupato da Grillo perché pesca la sua antipolitica ruba voti soprattutto al centrosinistra e poi ha gettato ombre sui suoi candidati: “Serve un parlamento che legiferi e più dell’ottanta per cento delle persone delle sue liste invece di essere scelti attraverso i curricula, vengono a ambienti di estrema sinistra e sono persone che stavano nei centri sociali e nei comitati No Tav e nei blac bloc.

Il prosecco contro Fini - Ma tra i “bersagli” del Cav non c’è solo Grillo. Se a Palermo ha attaccato Giannino e Monti, a Torino si scaglia contro i suoi ex alleati Fini e Casini: “Se Monti, Fini e Casini restano fuori dalla Camera mi ubriaco, questa volta credo che dobbiamo mettere il prosecco in frigo. C’è la possibilità che tra qualche giorno possa ubriacarmi per la prima volta" Anche a Torino ha ribadito i punti forti del suo programma: l’abolizione immediata dell’Imu sulla prima casa, la revisione di Equitalia che ha definito un “nemico invisibile che manda cartelle che seminano il panico” e  contro cui sta combattendo il dieci per cento degli italiani. Berlusconi parlando della sua politica fiscale, di abolizione di tasse ha invece sottolineato che “la sinistra è sempre carica di invidia sociale, ha una volontà irrefrenabile di colpire con le tasse, con la patrimoniale, chi, con il lavoro, i sacrifici, il rischio di impresa è riuscito ad assicurare una piattaforma di benessere”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinux3

    18 Febbraio 2013 - 20:08

    Ha detto che ha fatto un sondaggio dal quale risulta che l'80% delle persone che vanno in piazza ad ascoltare Grillo lo fanno solo per "divertirsi"...Ma il "sondaggio" come ha fatto a farlo? E' andato in piazza a intervistare la gente? Ahahahah...Che fanfarone...

    Report

    Rispondi

  • paco1492

    18 Febbraio 2013 - 10:10

    viste le ultime sparate lo e' gia'

    Report

    Rispondi

  • Scard

    18 Febbraio 2013 - 09:09

    Ma ha cosa serve...?..., Fino ha quando si canta e non si passa hai fatti tutto é facile ed inutile..., organizzate la masrcia su Roma.....

    Report

    Rispondi

  • Scard

    18 Febbraio 2013 - 09:09

    Ma ha cosa serve...?..., Fino ha quando si canta e non si passa hai fatti tutto é facile ed inutile..., organizzate la masrcia su Roma.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog