Cerca

Il caso

Grillo, no a Sky. La Varetto: "Ecco le domande cui non ha voluto rispondere"

Il leader dei 5 Stelle rifiuta all'ultimo l'intervista. Il direttore a Repubblica: "Volevamo chiedergli di Equitalia, nozze gay, funzionamento del partito"

Grillo, no a Sky. La Varetto: "Ecco le domande cui non ha voluto rispondere"

E alla fine l'anti-politico per eccellenza ha usato la strategia più politica che c'è: il "calcolo di convenienza". Beppe Grillo ha rinunciato all'ultimo all'intervista concordata per domenica sera con Sky Tg24 e il direttore della tv satellitare Sarah Varetto, intervistata da Repubblica, spiega perché. "Alla fine ha pensato che non gli convenisse rispondere alle nostre domande". Un atteggiamento, spiega la Varetto, "non coerente con la posizione assunta fino al giorno prima". La parola che aleggia nell'aria, non solo nell'intervista, è "antidemocratico". Il problema, come sempre in questi casi, sono le domande. "Noi ne facciamo di vere - incalza la Varetto -. Da Grillo vorremmo sapere se tra le varie abolizioni (Imu, Irpef, Iva) prevede pure quella di Equitalia. Se ha delle proposte per combattere la disoccupazione giovanile. Quale posizione prende sui matrimoni delle coppie gay. Dopo le critiche alle sue parlamentarie, se può chiarire il funzionamento dell'M5S".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi il negher

    18 Febbraio 2013 - 20:08

    vai dalla D'Urso, le domande le decidi tu.

    Report

    Rispondi

  • sebin6

    18 Febbraio 2013 - 18:06

    meglio berlusconi che promette meno tasse, no IMU, no IRAP, 4 milioni di posti per i giovani, più grandi opere, ponte a messina (da 20 anni), più sprechi e magna-magna per tutti e infine bunga bunga per tutti i bananas che ci hanno creduto fino adesso.

    Report

    Rispondi

  • fossog

    18 Febbraio 2013 - 15:03

    LE PERSONE SERIE E ONESTE, vogliono innanzittutto le cose che dice grillo. Le vogliono ben prima dei progetti economici aleatori che da decenni ci vengono tirati addosso come farse da teatro da disoensti di dx ee di sx. Prima quindi vogliamo la cancellazione degli sprechi, e la cancellazione del Milione e trecentomila zecche che vivono di politica e di stato marcio, e la cancellazione dei privilegi del marciume politico e lobbista... POI si arriva alle DOMANDE sul cosa fare in economia e nel sociale, PERCHE' SENZA SOLDI e cioe' senza risparmi di spreco NON SI FA' NULLA. NON SI PUO' RISPONDERE NEMMENO... ALLE DOMANDE DEL PRIMO INUTILE GIORNALISTA CHE CAPITA TRA LE PALLE.

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    18 Febbraio 2013 - 13:01

    Come ci si può fidare di una persona che rifiuta di rispondere alle domande? A Grillo piace solo fare comizi, senza interruzioni e dire solo ciò che vuole senza avere alcun interlocutore cui rispondere alcunché. Come ci si può fidare di una persona così? Rimane sempre un grande comico, sin dai tempi del primo Fantastico, con la Regìa del grande Enzo Trapani, scopritore di talenti comici.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog