Cerca

Grillo tagliatore di teste

Movimento 5 Stelle, espulso il sindaco di Gela Messinese. Lui: "Esecuzione di piazza degna della Colonna Infame"

Movimento 5 Stelle, espulso il sindaco di Gela Messinese. Lui:

"Prendo atto di una decisione espressa da una Corte Marziale di bit, ma non condivido". Così, tra ironia e amarezza, il sindaco di Gela Domenico Messinese ha commentato la sua espulsione dal Movimento 5 Stelle. Messinese, sindaco di Gela dallo scorso mese di giugno, sostiene di aver appreso la notizia dagli organi di stampa. La bufera su di lui, si è scatenata dopo aver licenziato tre assessori grillini, perché giudicati inadeguati. Poche ore prima di lui, era stata espulsa dal M5S con le stesse modalità anche l'onorevole Serenella Fucksia.

"Esecuzione di piazza" - Nel ribadire che non si dimetterà, Messinese tiene a precisare che non si appellerà "a nessun organo di secondo grado interno solo perché a noi pentastellati o ex pentastellati non è permesso, ma le motivazioni di quella che è solo l'ennesima esecuzione di piazza sono degne di un'altra Storia della Colonna Infame ispirata ai giorni nostri. Addurre dall'alto per un sindaco di un grosso centro - ha continuato Messinese - la decurtazione dell'indennità di carica, non inserita nel programma elettorale, ha la stessa coerenza di una regola francescana teorizzata da Rockefeller".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gattopardo46

    02 Gennaio 2016 - 07:07

    Dire politica e dire imbroglio/malaffare sembra sia una realtà indiscutibile. Non ci si può fidare più di nessuno. Il timore di una reazione popolare è altissimo !!

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    01 Gennaio 2016 - 11:11

    Dove c'è il M5S c'è mafia, inutile negarlo.

    Report

    Rispondi

blog