Cerca

Dal Quirinale

Il primo discorso di fine anno di Sergio Mattarella: la critica (silenziosa) a Renzi

Il primo discorso di fine anno di Sergio Mattarella: la critica (silenziosa) a Renzi

Uno schiaffone a Renzi in diretta tv. Nel suo stile sobrio e riservato, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella regalerà Capodanno amaro al premier. Il primo discorso da Capo dello Stato sarà breve "meno di venti minuti" e sarà una rottura con la tradizione incarnata dal 2006 al 2014 da Giorgio Napolitano: niente scrivanie, stanze settecentesche e pennacchi della Palazzina, Mattarella parlerà dal salotto della sua residenza privata. Un luogo intimo per "entrare in punta di piedi nelle case degli italiani" e per rivolgersi ai telespettatori senza fanfare né filtri dell'ufficialità politica.

Di cosa parlerà - Soprattutto, però, conteranno le parole. Ed è qui che arriveranno le botte più pesanti per la roboante autostima del presidente del Consiglio. Dopo aver ammonito politica, istituzioni finanziarie e magistratura a prendersi le proprie responsabilità sullo scandalo delle banche ("Episodi gravi - aveva detto qualche giorno fa -, le responsabilità vanno accertate e il risparmio tutelato", in quello che sembrava un monito bello e buono al tandem Renzi-Boschi), il presidente parlerà di crisi economica, lavoro, disoccupazione giovanile, questione meridionale. Insomma, tutte le questioni ancora aperte e che spesso il governo evita di affrontare quando non dà già, erroneamente, per superate.

Di cosa non parlerà - Non parlerà, invece, dei temi sbandierati da Renzi come grandi successi di questo 2015, le riforme. Fu questo uno dei temi principali dell'ultimo discorso di Napolitano, un anno fa. E il premier ha definito proprio le riforme come un "capolavoro parlamentare", chiarendo che in caso di sconfitta al referendum lascerà la politica. E il fatto che Mattarella non voglia spendere un minuto per un tema così centrale, dice molto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Karl Oscar

    01 Gennaio 2016 - 18:06

    Quante novità!!!! Evasione fiscale,lavoro ai giovani,disoccupazione,Meridione,onestà e corruzione.Lo stesso discorso della prima guerra punica.Mi sà tanto di continua presa per il culo

    Report

    Rispondi

  • Baliano

    Baliano

    01 Gennaio 2016 - 08:08

    Altro che sganassone a Pupone... E poi, "critica silenziosa" di mozzarella? Talmente silenziosa che anche a tutto volume, dal televisore uscivano solo pigolii e qualche squittio... però dopo tutti a sbavare sull'altissimo "profilo" del concione presidentesco. Ma andate tutti ad evaquare il panettone, co' sti titoloni roboanti, a quarantotto colonne..!!!

    Report

    Rispondi

  • jon48

    31 Dicembre 2015 - 21:09

    Mattarella avrebbe fatto meglio a ricordare a Renzo che non e' ancora il padrone assoluto dell' italietta e che le riforme della costituzione non si fanno a colpi di fiducia e/o di maggioranza che poi maggioranza no e' visto che questo parlamento non e' costituito legalmente ossia formato tramite una legge incostituzionale. Mattarella farebbe meglio a sciogliere queste camere ...cosi' indegne.l

    Report

    Rispondi

  • Piranhaottavo

    31 Dicembre 2015 - 19:07

    E' troppo di parte per tirargli le orecchie . . fin'ora l'ha appoggiato anche nelle Incostituzionalità ! Fatto tra l'altro in dissenso e molto grave con il Suo ruolo di pseudo-arbitro, considerando che l'Uomo del Colle é un ex Giudice alla Consulta !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog