Cerca

La previsione

Ghisleri, il sondaggio-tsunami dopo Quarto
Di Maio collassa: a chi vanno i suoi voti

Ghisleri, il sondaggio-tsunami dopo QuartoDi Maio collassa: a chi vanno i suoi voti

I sondaggi che finora premiavano il Movimento Cinque Stelle davanti alla frenata del Pd, adesso hanno cambiato rotta. Alessandra Ghisleri, intervistata dall'Huffington Post, ha le sue previsioni nefaste sul caso Quarto e sul contraccolpo che la vicenda dei voti inquinati avrà sui grillini. : “Quarto – spiega - è un’incidente per gli elettori del movimento Cinque Stelle. Nei quattro giorni successivi al giorno in cui il caso è esploso l’M5S ha perso quasi un punto, ma i dati dicono soprattutto che Quarto ha aperto una riflessione nel loro elettorato di questo tipo: non basta l’onestà ma serve anche la competenza e meccanismi di selezione, filtri”.

Cosa succede - Ghisleri spiega che il M5S passa dal 27,5 al 26,7. Ma molto interessante è un altro dato: quello secondo cui il 13,2 per cento degli elettori del M5S, che corrispondono a circa il 3,5 del voto totale, dichiara di essere ad oggi indeciso della conferma del proprio voto al Movimento e di dover valutare in attesa che la vicenda si chiarisca definitivamente" . La sondaggista va nello specifico: "Luigi Di Maio perde, in termini di fiducia, il 2,4% che, tra i suoi elettori, diventa il 3,7%. Il 38% dice che Quarto è solo un incidente e tra questi il 90% dei 5Stelle. Il 40,5% degli intervistati invece dichiara che il Movimento è ormai “come gli altri partiti”, di questi il 4,4% del loro elettorato. Se sommiamo questo all’8% sempre del loro elettorato che non risponde significa, anche in questo caso, che si è insinuato il dubbio che anche tra le loro fila, una volta arrivati al potere, sono come gli altri. Se andiamo all’ultima grafica, si chiarisce quale è l’oggetto della riflessione". Per quanto riguarda  la posizione di Fico e Di Maio, se dalle intercettazioni risulta che i due erano al corrente del ricatto della Capuozzo, "secondo il 40,2 % degli elettori dovrebbero essere espulsi seguendo le regole del Movimento, mentre il 35 % è contrario alla possibile espulsione". 

Gli altri partiti - Il giornalista dell'Huffington Post chiede alla Ghisleri dove finiscono i voti dei Cinque Stelle. "Nel non voto. Questo è un movimento che nasce da gente scontenta di altri partiti e leggeva il cambiamento nelle parole di Grillo. Se viene delusa da Grillo si rinchiude nel suo scontento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberto19

    roberto19

    14 Gennaio 2016 - 14:02

    ... e anche quelli del M5S - alla fine e senza tanti giri di parole - sparano la classica frase: "..a nostra insaputa!"

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    14 Gennaio 2016 - 10:10

    Il M5S è il classico partito creato dalle mafie, adesso che il popolo se ne è reso conto, il partito di Grillo è praticamente finito. Alle prossime elezioni avrà la percentuale del partito di Alfano l'africano cioè il 2%

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    14 Gennaio 2016 - 06:06

    Provate ad indovinare dove andranno a finire...Salvo intervento delle toghe rosse.

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    14 Gennaio 2016 - 00:12

    Grillo non è stato in grado di difendersi e difendere la Sindaca che non c'entra nulla . I Boss di Quarto avevano intenzione di puntare sul PD , ma il PD è stato escluso dalle liste elettorali di Quarto . Hanno quindi cercato di pressare un consigliere del M5S . Se Di Maio sapeva si è comportato da Prima Repubblica , andare davanti alla WEBTV in tre facendo le tre scimmiette ,è stato disarmante.

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      14 Gennaio 2016 - 10:10

      sei molto informato, vedo, sulle intenzioni dei camorristi, di votare il PD: naturalmente hai documenti, testimonianze, atti da presentare, eventualmente, ad un magistrato, nell'ipotesi ti chiamasse come persona a conoscenza dei fatti

      Report

      Rispondi

blog