Cerca

La legge sulle unioni civili

L'attacco ai senatori Pd contro le adozioni gay. Così li hanno messi alla berlina sul web

L'attacco ai senatori Pd contro le adozioni gay. Così li hanno messi alla berlina sul web

Il sito gay.it ha deciso di pubblicare 26 nomi di senatori del Pd - inizialmente erano 36, ma dieci Dem hanno fatto marcia indietro - che avrebbero annunciato di boicottare il ddl Cirinnà sulle unioni civili. La pattuglia di parlamentari Dem avrebbe annunciato la propria contrarietà all'articolo 5 della legge che riguarda la stechild adoption, cioè la possibilità da parte di uno dei partner in una coppia anche dello stesso sesso di adottare il figlio dell'altro. Secondo l'indiscrezione raccolta dal sito, i senatori Pd avrebbero tirato in ballo il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che si sarebbe rifiutato di firmare la legge sulle unioni civili nel caso ci fosse stata anche l'approvazione della stechild adoption. Da Gay.it è quindi partito l'appello a scrivere e fare pressione sui senatori democrat contrari al Ddl.

Le reazioni - Tra le reazioni più piccate c'è quella del senatore Dem Tonini che ha definito la pubblicazione dell'elenco: "Un'azione dispostica - oltre che - un atto irresponsabile che richiama alla mente lontani fanstasmi che sarebbe meglio lasciare nel passato. Esporre un gruppo di senatori - ha aggiunto - per aver espresso una posizione contraria alla stepchild adoption non spaccherà il Partito Democratico. Rischio solo di rallentare l'approvazione del provvedimento sulle Unioni civili". Il testo sarà discusso al Senato il prossimo 28 gennaio. Contrario al Ddl Cirinnà si è espresso anche Silvio Berlusconi incontrando i parlamentari di Forza Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ammunition

    07 Febbraio 2016 - 10:10

    Certo che ha r agione Formigoni, sono preda a un isteria colletiva, e poensare che gay e lesbische oramai hanno piu potere di noi poveri etero.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    04 Febbraio 2016 - 16:04

    Meglio apparire in una lista di persone che hanno una propria idea su questo problema che non apparire per niente e dire si' solo per il partito. No alle adozioni e bambini sotto i 18 anni per le coppie Gay. Unioni civili anche tra cani e gatti. Ma i figli so' pezz e core e non sono bizze di coppie miste.

    Report

    Rispondi

  • esasperata49

    15 Gennaio 2016 - 14:02

    ma questi figli avranno anche l'altro genitore? se la madre si "sposa" con una donna il figlio resta al padre, se è il padre, il figlio resta con la madre. non capisco il problema del xchè debba venire adottato. penso comunque che questa storia abbia rotto le palle a tanti, i problemi italiani sono altri, disoccupazione, immigrazione, povertà sicurezza e loro stanno a perdere tempo con queste caz.

    Report

    Rispondi

  • gescon

    15 Gennaio 2016 - 14:02

    Questo sarebbe la democratica disponibilità dei finocchi. Arroganti, prepotenti, supponenti, incapaci, intolleranti. Insomma hanno concentrato l'essenza del loro pensiero proprio lì. E non si offenda se si dice che hanno la testa come il c....lo !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog