Cerca

Chi deciderà le elezioni

Elezioni, 5 milioni di indecisi sceglieranno all'ultimo secondo

Quasi una persona su tre non ha ancora scelto se astenersi o quale lista sostenere: saranno le preferenze decisive

Elezioni, 5 milioni di indecisi sceglieranno all'ultimo secondo

 

Tutto in una settimana. O poco più. Tra sette giorni, a quest'ora, le urne saranno ancora aperte. Una manciata di minuti, qualche giro completo delle lancette dell'orologio e l'Italia avrà un nuovo governo (o probabilmente ne avrà uno che non sarà nemmeno in grado di trovare una maggioranza). Il verdetto, tra la rimonta del centrodestra e l'incognita Beppe Grillo, è più incerto che mai.

5 milioni di "non so" - A far pendere l'ago della bilancia da un lato piuttosto che dall'altro sarà il popolo degli indecisi. Cinque milioni di persone che, secondo i sondaggi, decideranno per chi esprimere la preferenza soltanto all'ultimo minuto. Quasi un elettore su tre, infatti, non ha ancora deciso se astenersi oppure quale lista sostenere. L'identikit dell'elettore indeciso rivela che per la maggior parte sono donne, persone non più giovanissimi, con titolo di studio relativamente basso, spesso del Sud e poco interessati alla politica.

Il momento decisivo - La maggior parte degli indecisi, alla fine, potrebbe decidere di disertare in toto l'appuntamento col voto. Una fetta di loro, però, esprimerà la sua preferenza, e secondo i sondaggisti la scelta definitiva arriverà solo all'ultimo momento e in base alle ultime dichiarazioni elettorali. Negli ultimi scampoli di campagna, insomma, proprio quelli dove storicamente Silvio Berlusconi riesce a racimolare il maggior numero di consensi. 

Il precedente - Che molti elettori maturino la loro personalissima decisione sul voto solo all'ultimo minuto non è certo una novità. Sul Corriere della Sera, Renato Mannheimer snocciola dati interessanti. Per esempio, in occasione delle politiche del 2008, il 12% ha dichiarato di aver scelto chi votare soltanto nell'ultima settimana di campagna elettorale, mentre l'8% ha preso una decisione soltanto nel giorno stesso del voto.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    19 Febbraio 2013 - 11:11

    di tasse per cercare tutti i buchi che riescono a fare nel loro partito e nelle loro banche,il loro unico sogno è essere banchieri,in testa hanno solo la parola soldi.Il partito ha cambiato molti nomi ma le persone sono sempre le stesse in 60 anni sono riusciti a mettere in piedi persino un sistema per arraffare soldi specialmente daquando non li ricevono più dalla Russia.La loro politica è una dittatura mascherata dalla parola democratica.Ma loro come tutti i sx ambiscono ad una dittatura tutto deve essere dello stato,il popolo deve solo lavorare e mantenere lo stato.Poi c'è il PDL,ha fatto tanti errori come per esempio non andare subito al voto quando giuda ha tradito,molti sisono approfittati della bontà diBerlusconi e sono entrati nel partito solo per arricchirsi,ma è l'unico partito che si preoccupa davvero del paese e degli italiani,tutti pensano di tenersi i soldi delle tasse,il PDL è l'unico che ci rende soldi presi con la truffa,presi per tappare il buco delPD.VOTIAMO solo PDL

    Report

    Rispondi

  • sommesso49

    19 Febbraio 2013 - 11:11

    Ho deciso di non andare a votare in quanto non mi sento di poter suffragare liste nelle quali non posso scegliere il candidato. Per fare un esempio, in Puglia, se io votassi PDL offrirei la possibilità di essere eletto ad uno scugnizzo avventuriero e analfabeta che è stato candidato al senato. Se, per un gioco di numeri e proporzioni, quello riuscisse ad essere eletto, piuttosto che tapparci il naso dovremmo tapparci il culo. Brutta gente, egregio sig. encol!

    Report

    Rispondi

  • blu521

    19 Febbraio 2013 - 10:10

    Avete già perso da un pezzo. Diventerete una setta di bananas

    Report

    Rispondi

  • encol

    19 Febbraio 2013 - 09:09

    Che ciascuno pensi al proprio futuro prossimo. Siamo in emergenza e non possiamo permetterci avventure tipo quella appena terminata dei tecnici tanto meno una autentica avventura con Bersani , Vendola e la squadra della vecchia sinistra( D'Alema, Prodi, Veltroni, Franceschini, Bindi Turco, Finocchiaro ecc. ) Tappiamoci il naso se necessario ma NESSUNA AVVENTURA AL BUIO.

    Report

    Rispondi

blog