Cerca

Il retroscena

Il tradimento di Alfano su unioni civili e adozioni gay: clamoroso in Parlamento

26
Il tradimento di Alfano su unioni civili e adozioni gay: clamoroso in Parlamento

"Quando sarà chiesto il voto segreto sulle adozioni, noi dichiareremo di essere contrari, ma per non mettere in difficoltà il governo, nel segreto voteremo quasi tutti a favore. Diciamo: 25 sì e 7 no?". A parlare, riferisce La Stampa, è un parlamentare di Ncd. È così che Angelino Alfano prepara il tradimento definitivo non a Matteo Renzi, ma agli elettori di centrodestra, moderati e al suo passato politico. La battaglia in Parlamento sul ddl Cirinnà si presenta dura, con il voto segreto richiesto dalle opposizioni per mettere in difficoltà una maggioranza frastagliata e divisa. Renzi vuol far passare il testo su unioni civili e adozioni gay con i voti di Pd, Sel e Movimento 5 Stelle, un fronte trasversale che taglia fuori i cattolici dem e i centristi al governo. Il voto segreto dovrebbe favorire i franchi tiratori, che ricorrerebbero a quella "libertà di voto" sui temi etici che ora il premier vorrebbe limitare, per non rischiare troppo.

Dopo il rimpasto - In tanti si aspettano una spaccatura ufficiale con il Nuovo Centrodestra, che sul tema ragione vorrebbe facesse fronte comune con Forza Italia. E invece no perché in molti sussurrano a Roma che dopo il rimpasto che ha visto due suoi esponenti entrare al governo (Costa e la Bianchi, rispettivamente ministro e sottosegretario), Alfano scelga una linea morbida. O meglio: una opposizione solo di facciata, all'insegna del "si fa ma non si dice".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nordest

    15 Febbraio 2016 - 20:08

    Alfano dovrebbe mollare tutto così facendo il governo salta e le vere faglie sono salve,speriamo che non faccia come Ponzio Pilato se si lava mani passerà alla storia come grande verme.

    Report

    Rispondi

  • ammunition

    01 Febbraio 2016 - 13:01

    Hanno tante poltrone a cui sono attaccati con colla al cul.....non molleranno mai per un ministero. non ci sono motivi etici che tengano, questi sono i classici sagrestani chesi battono il petto in pubblico e poi peccano a tutto spiano. Infidi e traditori alfano fitto bondi cicchitto schifani e il fiorentino mangione Verdini, tuttagente che non contava un ca.... a cui Berlusca ha dato mangiar

    Report

    Rispondi

  • ammunition

    01 Febbraio 2016 - 13:01

    Hanno tante poltrone a cui sono attaccati con colla al cul.....non molleranno mai per un ministero. non ci sono motivi etici che tengano, questi sono i classici sagrestani chesi battono il petto in pubblico e poi peccano a tutto spiano. Infidi e traditori alfano fitto bondi cicchitto schifani e il fiorentino mangione Verdini, tuttagente che non contava un ca.... a cui Berlusca ha dato mangiar

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media