Cerca

Allarme crisi

Romano Prodi sfiducia Matteo Renzi: "Fate presto"

Romano Prodi sfiducia Matteo Renzi:

Ha usato anche (quasi) le stesse parole di quel famoso titolo del "Sole 24Ore" di quattro anni e mezzo fa: "Fate presto" strillava il quotidiano di Confindustria lanciando l'allarme spread che avrebbe di lì a poco travolto il governo Berlusconi. "Bisogna far presto" ha sparato Romano Prodi in una intervista all'agenzia Agi. "Si deve riunire in tempi rapidissimi un tavolo internazionale su temi economici e politici. I drammi - spiega l'ex premier italiano ed ex presidente della Commissione europea - non sono i ribassi della Borsa ma l'inquietudine generale di tutto il sistema economico". E ancora: "Siamo in emergenza: rallenta la crescita, siamo di fronte alla crisi drammatica di alcuni grandi Paesi e si prospettano svalutazioni competitive. Quando tutto è in subbuglio, se non si arriva a una riunione di emergenza i rischi sono altissimi". ovviamente investe anche il nostro Paese in cui, dopo mesi, lo spread torna a salire: "Accanto a questo mi preoccupa la crescita del debito che, dopo il calo dei miei due governi, vedo pericolosamente aumentare" ha spiegato prodi notando come, ovviamente, tale dato macroeconomico non aiuti l'andamento dei titoli di Stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    10 Febbraio 2016 - 22:10

    sto spread mi sa che è manovrato da chi gli comoda

    Report

    Rispondi

  • perseveranza

    10 Febbraio 2016 - 21:09

    Prodi chi?

    Report

    Rispondi

  • piero2556

    10 Febbraio 2016 - 19:07

    non ci sono problemi, ora c'è San Remo, la legge sui diversi (sessualmente parlando) poi forse capiranno che in Italia rimangono i ladri, i politici e quelli diversi,

    Report

    Rispondi

  • orione1950

    orione1950

    10 Febbraio 2016 - 17:05

    Pagliaccio! Hai fatto dei giochi contabili per camuffare l'aumento del debito. Vuoi un esempio? Hai fuso gli enti previdenziali nell'INPS, allora in attivo, e non hai dato i 90 miliardi di euro dell'INPDAP che i lavoratore della PA avevano versato. Farabutto. Ti fanno pure parlare!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog