Cerca

Verso le amministrative

La sfida finale di Giorgia Meloni: la promessa contro Salvini

La sfida finale di Giorgia Meloni: la promessa contro Salvini

"Noi ci fermiamo qui. Il candidato di Fratelli d'Italia a Roma, per quanto ci riguarda, è Fabio Rampelli. La sensazione è che qualcuno abbia voluto sabotare tutte le opzioni che avevamo proposto, con l'evidente obiettivo di tornare alla candidatura di Alfio Marchini per noi inaccettabile. Se ne facciano una ragione. Gli alleati però considerino che se la compattezza della coalizione salta in una città, non è detto che tenga nelle altre". Giorgia Meloni, in una intervista a Repubblica, avverte gli alleati Matteo Salvini e Silvio Berlusconi dopo che la sua candidata Rita Dalla Chiesa ha rifiutato di correre come sindaco di Roma: "Fin dall'inizio abbiamo lavorato alla ricerca di un candidato vincente, unitario, in grado di restituire a Roma la dignità perduta, escludendo i nomi divisivi alla Marchini, per intenderci. Abbiamo dato la nostra disponibilità anche su Bertolaso. Essendo il primo partito del centrodestra nella Capitale sappiamo di doverci assumere una responsabilità". In questo senso la Dalla Chiesa sarebbe stata "imbattibile". 

E poi Salvini sapeva benissimo: "Ne avevamo parlato al pranzo di lunedì ad Arcore. Detto questo, non è che io ho fatto saltare i vertici a tre quando la Lega ha schierato Lucia Borgonzoni a Bologna...". Per la Meloni si possono benissimo fare le primarie: "Ma non quelle che vorrebbe Marchini, all'americana", ma "primarie vere, non solo a Roma. In tutte le grandi città". Altrimenti, conclude la Meloni, "noi un candidato lo abbiamo". 

E lei potrebbe essere l'extrema ratio: "Io mi candido pure col pancione, a patto che lo facciano anche Salvini a Milano e la Carfagna a Napoli, in un quadro di rilancio del centrodestra a partire dai sindaci delle grandi città", "ma ci vuole coraggio a non prendere in considerazione quanto possa essere gravoso un finale di campagna elettorale al settimo mese di gravidanza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mastino2003

    20 Febbraio 2016 - 19:07

    Addio Giorgia....... attenta a non scomparire..... Vai che l'NCD di Alfano ti aspetta. Per la prima volta sono costretto a dare ragione a Fini.

    Report

    Rispondi

  • tingen

    12 Febbraio 2016 - 13:01

    Meloni ha ragione, Rampelli è la migliore candidatura per il centrodestra. In ogni caso basta con i vertici per le candidature, vecchi metodi per ottantenni attaccati al potere. E' necessario che Salvini e Meloni indicano al più presto le primarie per la scelta dei candidati di centrodestra.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    12 Febbraio 2016 - 11:11

    Sono molto stupito e dispiaciuto per questa scelta di Salvini... sempre se è vero. Il peggio del peggio dei candidati di centroDestra è proprio marchini, dichiaratamente e spudoratamente comunista palazzinaro. Che lo appoggi il suo collega palazzinaro di Arcore non mi stupisce, ma Salvini... Penso che alle prossime elezioni passerò dalla Lega a F.d'I., purchè non c'entri storace.

    Report

    Rispondi

  • demaso

    11 Febbraio 2016 - 21:09

    ..meloni a questo punto vai sola che forse è meglio, e se vogliono sono loro a seguirti, almeno tu hai il coraggio di iinalzare la bandiera italiana perchè i problemi sono di tutti gli italiani e non come salvini che nei suoi comizi dell'italia non c' è ne ombra e berlusconi ha avuto la sua possibilità di cambiare ma non l'ha saputa sfruttare, per cui sei rimasta solo tu e quindi speriamo...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti