Cerca

L'intervista

Silvio Berlusconi: dichiarazione d'amore a Gheddafi e Putin

Silvio Berlusconi: dichiarazione d'amore a Gheddafi e Putin

Parla, certo, di elezioni romane. Bacchettando i due "ragazzacci" Meloni e Salvini. Ma anche e soprattutto di politica estera, Silvio Berlusconi. Lo fa in una intervista concessa al quotidiano "Il Tempo" nella quale difende le scelte compiute, o quelle desiderate ma bocciate dalla comunità internazionale, quando guidava l'Italia. A partire dalla Libia e da Gheddafi: "Ai tempi avvertii i nostri alleati che far cadere il Colonnello sarebbe stato un errore e che alle primavere arabe sarebbe seguito un inverno duro e lungo". Poi la Turchia, che lui fece di tutto per far entrare nell'Unione europea: "Avremmo dovuto integrarla e oggi non dobbiamo assolutamente isolarla, perchè ha un ruolo fondamentale nel fronteggiare l'immigrazione". E poi c'è la Russia dell'"adorato Putin": "Isolare la Russia è la strada sbagliata e non soltanto dal punto di vista politico: basti pensare che a causa delle sanzioni imposte alla Federazione russa, l'export italiano è diminuito del 25%. La Federazione russa fa parte dell'Occidente e deve restare un partner strategico per la nostra economia, così come per la sicurezza politica e militare. Putin è un alleato indispensabile nella lotta all'Isis".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dodaro

    20 Febbraio 2016 - 09:09

    Concordo in modo totale per ciò che Berlusconi ha ripetuto e stra detto in varie occasioni. La primavera araba voluta da Obama, Francia e Gran Bretagna ha causato danni e morti , oltre 500.000, irreparabili a noi italiani e all'Europa. Le sanzioni volute da Obama alla Russia di Putin è stato un disastro per la nostra economia. A me sembra che la guerra l'abbiano fatta a noi italiani, dai Francesi

    Report

    Rispondi

  • Chry

    19 Febbraio 2016 - 11:11

    Silvio e l'amore per i dittatori, gli piacciono come il ditino biricchino

    Report

    Rispondi

  • scorpione2

    19 Febbraio 2016 - 11:11

    insomma a sentire il nanerottolo,la turchia non deve essere isolata,la russia non dece essere isolata,il colonello non doveva cadere,morale della favola,dove cazzo era quando cera da prendere delle decisioni sull'europa? con le olgettine e trans. vai a cagare buffone.

    Report

    Rispondi

    • maik57

      20 Febbraio 2016 - 16:04

      con le "olgettine" sicuramente, e ben faceva! con i trans.. devi guardare un po a casa tua ormai la sinistra è tutta un marciume parassitario!

      Report

      Rispondi

blog