Cerca

Il retroscena

Il consiglio del premier "gay". Chi c'è dietro il piano B

Il consiglio del  premier

Ci sarebbe il premier gay lussemburghese  Xavier Bettel dietro la decisione di Matteo Renzi di procedere “passo dopo passo” sulle unioni civili. La svolta sulle unioni civili che è stata poi esplicitata durante l’assemblea del Pd in cui il premier si è detto pronto al voto di fiducia e ha di fatto aperto ad Alfano. Nei giorni scorsi, come spiega un retroscena del Corriere della Sera, Renzi ne ha parlato con Alfano a cui ha chiesto se Ncd poteva accettare di votare un maxi-.emendamento del governo sui cui porre la fiducia che non contenesse la “stepchild adoption”. Alfano ha acconsentito. Avendo la certezza dei voti Ncd e dei verdini ani, Renzi può portare a casa le unioni civili nel giro di un paio di giorni al Senato e al massimo entro un mese passeranno anche alla Camera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • adalberto49

    22 Febbraio 2016 - 16:04

    attenzione:se passa il ddl cirinnà1 dopo avremo:poligamia,poliandria e zoofilia:OCCHIO!

    Report

    Rispondi

  • JamesCook

    22 Febbraio 2016 - 12:12

    Non voleva essere da meno del Berlusca il quale sotto le lenzuola (si fa per dire!) ha un amica napoletana bisex.....

    Report

    Rispondi

blog