Cerca

E Renzi...

Un clamoroso Alfano. Vuole Berlusconi al governo: la retromarcia (e l'offerta)

Angelino Alfano

Matteo Renzi alla disperata ricerca di un piano B sulle nozze omo. E un mentore pare averlo trovato nel primo ministro del Lussemburgo, Xavier Bettel, gay e sposato col suo compagno, che gli avrebbe consigliato di frenare. E, de facto, frenata sarà: maxiemendamento del governo senza stepchild adoption e voto di fiducia (sul quale dovrebbero convergere i voti del M5s). Questa la strada, a meno che nelle prossime ore il premier trovi un intesa sui grillini anche sulle adozioni.

Una strategia che però non convince del tutto gli alleati di governo, Angelino Alfano in primis, convinto che la strada non sia quella giusta. A Ncd non piace il maxi-emendamento e neppure la fiducia, poiché "avevamo detto che non è materia di governo", ha sottolineato. Ed è in questo contesto che è maturata la proposta del capogruppo al Senato, Renato Schifani: "Apriamo un tavolo con Pd, Ncd, Forza Italia e Verdini. Tagliamo fuori Lega e 5 stelle. Abbiamo numeri più ampi, ci possiamo permettere qualche dissenso e senza adozioni, pulendo il testo dai riferimenti al matrimonio, possiamo approvare anche il testo Cirinnà".

Una proposta accolta da Alfano, che secondo Repubblica ha affermato: "Forza Italia è affidabile su questo tema. Siam tutti favorevoli a garantire diritti". Dunque, nel momento più difficile del governo Renzi, si aggiunge anche la peculiare proposta di Alfano: quella di ri-coinvolgere quel Berlusconi con cui Angelino aveva clamorosamente rotto, lo stesso Cavaliere il cui Patto del Nazareno con Renzi naufragò rovinosamente all'epoca dell'elezione al Colle di Sergio Mattarella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cristinabonsi

    23 Febbraio 2016 - 19:07

    L'N;C:D non vale politicamente più nulla,perchè rimorchiare questa zavorra opportunista!!!

    Report

    Rispondi

  • silvio47

    23 Febbraio 2016 - 09:09

    che facce di palta, la lega non si tocca, silvio non dimenticarti che fra 3 mesi si vota.

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    23 Febbraio 2016 - 09:09

    Una dimostrazione in più che Alfano non è sano di mente.

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    22 Febbraio 2016 - 17:05

    L'ennesimo tentativo di pugnalata alla schiena nei confronti di Berlusconi. Silvio dovrebbe togliere le castagne dal fuoco a Renzi e al traditore Alfano in cambio di che? Delle ennesime promesse non mantenute? Magari per prendersi la corresponsabilità della riduzione delle pensioni di reversibilità, dell'aumento dell'imposta di successione e della patrimoniale. Ma vadano a farsi fottere!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog