Cerca

Amministrative

Il segreti della candidata grillina il dossier velenoso in cui spuntano Berlusconi e Dell'Utri

Il segreti della candidata grillina  il dossier velenoso in cui spuntano Berlusconi e Dell'Utri

Sarà Virginia Raggi il candidato sindaco a Roma del Movimento 5 Stelle. Sul blog di Beppe Grillo infatti sono  stati pubblicati i risultati della votazione online alla quale hanno preso parte 3.862 iscritti certificati. Virginia Raggi, avvocatessa 37enne è il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle elezioni comunali di Roma. Ex consigliere comunale in Campidoglio ha vinto le comunarie organizzate tramite votazione online sul blog di Beppe Grillo con il 45,5% dei voti, pari a 1.764 preferenze, precedendo Marcello De Vito con il 35% pari a 1.347 voti che sarà il candidato vice sindaco.

Più attardati gli altri candidati Enrico Stefano 9.5% (369 voti), Paolo Ferrara 6% (233 voti), Maria Teresa Zotta 4% (149 voti). Sposata con Andrea Severini, anch'egli attivista del movimento, ha un figlio di tre anni e mezzo. Nata e cresciuta nel quartiere San Giovanni - Appio Latino fino all'età di 26 anni, poi "emigrata per amore ad Ottavia, dove vivo attualmente", dice nella sua scheda sul blog di Beppe Grillo. Studi al liceo scientifico Newton e successivamente alla facoltà di Giurisprudenza - Univesità di Roma Tre. Raggi è entrata nel MoVimento a marzo del 2011 trascinata dal marito costruendo inizialmente il Gruppo del XIX Municipio. "Da quando sono diventata mamma i miei sogni sono piuttosto precisi: desidero fortemente un mondo migliore per mio figlio, dove migliore significhi rispettoso della persona e dell'ambiente, prima di tutto", dice.

Il gossip sul suo passato - Quando il voto per le comunarie era ancora aperto è cominciato a circolare un dossier contro Virginia Raggi che da subito è apparsa come favorita.  In particolare, l'aspirante candidato sindaco del M5S, secondo il dossier, sarebbe "accusata" di aver lavorato per l'universo Berlusconi (Previti e Dell'Utri) in quanto legale dello studio Sammarco. Da qui la conclusione che "ha lavorato per Forza Italia". La stessa Raggi ha risposto al dossier sulla sua pagina Facebook: non ha mai negato di lavorare in questo studio, ma sostiene di non ha mai assistito Previti e Mediaset nella denuncia alla Rai per Raiot. «"tanno facendo di tutto per screditarmi - si è sfogata su Facebook - anche oggi durante il voto: e così, dopo la bufala di Mafia Capitale, eccone un'altra. Ma le bugie hanno le gambe corte. I miei colleghi avvocati sono molto contenti di poter lavorare finalmente a qualcosa di leggero e facile. Ma quanta paura vi faccio?"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ammunition

    24 Febbraio 2016 - 12:12

    Povera ragazza curi il figlio e lasci stare casaleggio. Ma si puovedere un candidato per il casino che c'è a Roma nominato con 1000 voti su internet ma andate a fare.....

    Report

    Rispondi

    • ivan C.

      25 Febbraio 2016 - 02:02

      ma mi dica un pò, bertolaso da chi è stato nominato tra gli elettori di destra? ZERO, nessuno, è stato nominato dai leader dei 3 partiti di destra, quindi non inventiamo scempiaggini perfavore. Almeno nel m5s fanno votare l'elettorato, sempre meglio 1700 voti del nulla cosmico che si vede a destra.

      Report

      Rispondi

  • lui976

    24 Febbraio 2016 - 10:10

    Parte ufficialmente la raccolta di materiale fangoso per tentare di screditare chi fa paura ai soliti noti

    Report

    Rispondi

  • dodaro

    24 Febbraio 2016 - 08:08

    Non vedo nulla di particolare e meraviglia. Premetto che io fino al 2006 votavo F.I. Berlusconi. Oggi ho cambiato completamente idea.

    Report

    Rispondi

  • batteintesta

    24 Febbraio 2016 - 06:06

    Matia Giordano, certo tutta la vita loro piuttosto che quei cattocomunisti di merda che succhiano l'8 per mille e campano sulla povera gente dandogli a intendere che fanno il loro interesse...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog