Cerca

Ciò che resta del ddl Cirinnà

Sulle unioni civili la vittoria di Alfano. Accordo con Renzi, legge stravolta

Angelino Alfano e Matteo Renzi

Vince Angelino Alfano. Arriva il via libera della maggioranza al maxi-emendamento sulle unioni civili: dopo lo stralcio della stepchild adoption, così come chiesto da Area Popolare, è stato eliminato anche l'obbligo di fedeltà. La notizia viene riferita da fonti parlamentari. Il premier Matteo Renzi parla di "accordo storico", ma ciò che resta del ddl Cirinnà è profondamente diverso rispetto a quello delle origini e poi "affondato" dalla retromarcia del Movimento 5 Stelle. Il piddino Andrea Marcucci ha confermato che sul maxiemendamento verrà posta la fiducia in senato. Nel testo resta il mantenimento in caso di cessazione dell'unione; prevista inoltre la "separazione lampo", da sancire davanti all'ufficiale di stato civile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gescon

    25 Febbraio 2016 - 07:07

    È la sconfitta di tutti. Questi si fanno le seghe mentali con i gay, impoveriscono ogni giorno di più la gente, e vivono secondo uno stile di vita che non meritano. Gente sbattiamoli fuori dai coglioni una volta per tutte. Ricordatevi che il popolo è sovrano, loro sono solo pezzi di merda abusivamente insediati con l'aiuto di un napoletano eversore.

    Report

    Rispondi

    • ro-sacchi

      25 Febbraio 2016 - 10:10

      come ha ragione!!!

      Report

      Rispondi

blog