Cerca

Il fedelissimo

Lo sfogo di Vittorio Romano sulle fughe da Forza Italia: "Serve più autocritica"

Lo sfogo di Vittorio Romano sulle fughe da Forza Italia: "Serve più autocritica"

L'emorragia in Forza Italia di dirigenti, amministratori locali e parlamentari da settimane sembra essere ripresa senza sosta. L'ultima uscita dal partito di Silvio Berlusconi, almeno tra le più rumorose, è stata quella di Andrea Zappacosta, presidente del movimento giovanile azzurro, in contrasto - dice - con la linea del partito sempre più concentrato e condizionato dalle questioni personali, private e finanziarie, del Cav. Sui social il dibattito tra militanti ed ex fedelissimi è tornato a farsi caldo, con una porzione di fuoriusciti più scalmanati di quelli rimasti, pronti a fare la ola per ogni addio a Berlusconi, come davanti a un palazzo traballante che prima o poi sembra destinato a cadere. Certo chi ancora non ha mollato il Cav qualche malumore fatica a contenerlo, anche se si tratta di personaggi ritenuti vicinissimi all'ex premier, come Vittorio Romano, marito di Noemi Letizia, la giovane di Casoria, ricorda Italia Oggi, alla cui festa dei 18 anni prese parte Berlusconi scatenando un polverone di polemiche. La Letizia è molto amica della fidanzata del Cav, Francesca Pascale, la coppia ha un rapporto più che diretto con Berlusconi, già padrino di battesimo del loro secondogenito.

Lo sfogo - Romano ha voluto dire la sua su Facebook, dopo un paio di giorni dalla notizia dell'addio di Zappacosta a Forza Italia. Nessun giudizio di merito, ma una sorta di provocazione: "Credo sinceramente che invece di esultare, ci si dovrebbe interrogare sul perché non si è più in grado di attrarre a sé ma per un motivo o per l'altro in molti si allontanano. Un po' di sana autocritica bisogna sempre farla se si svuole migliorare". Sullo sfondo, riporta anche retenews24.it, ci sarebbe la scottatura di Romano per la mancata nomina a commissario del partito in provincia di Caserta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinux3

    28 Aprile 2016 - 14:02

    Ormai se ne vanno tutti...tra un po' rimarranno solo quello che si firma 0000 e il pettirosso...

    Report

    Rispondi

  • rscaru

    28 Aprile 2016 - 13:01

    Il capo di FI è sempre stato G.Letta[-andreottiani]. Lo [s]governava le clientele...

    Report

    Rispondi

  • mauro iacomelli

    26 Febbraio 2016 - 16:04

    Se lo dice lui ... sicuramente dopo uno scambio di vedute e prese di posizioni, politiche, con la moglie noemi letizia di casoria e la attuale ragazza fidanzata del presidente francesca pascale ha centrato il da farsi, ma vallo a dire al cerchio magico !!! ... tutto il resto è noia ... e delusione per noi di Forza Italia 1994 !!! Presidente ritorni con noi, ci guidi come nel 1994 !!!

    Report

    Rispondi

  • alfa553

    26 Febbraio 2016 - 16:04

    Ma quando mai ai tempi della DC se non ottenevano una poltroncina se ne andavano con il PC.Questi hanno perso anche la vergogna.Sono d'accordo che quel pazzoide deve andarsene e la base scelga da chi vuole essere governata nel partito......questo da potere e forza all'eletto,ma quello non capisce una mazza e' malato di fighite,che poi fa il buffone ma lui non sa che farsene ........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog