Cerca

Sgambetto a premier e Sala

Renzi, complotto a sinistra per fargli perdere Milano: ecco chi vogliono candidare sindaco

Renzi, complotto a sinistra per fargli perdere Milano: ecco chi vogliono candidare sindaco

Secondo i sondaggi in mano a quasi tutti i partiti, il Pd e Matteo Renzi hanno concrete possibilità di vincere soltanto a Milano. Il candidato forte uscito dalle primarie, l'ex super manager di Expo Giuseppe Sala, aveva dalla sua un asso: alla sua sinistra non c'era nessuno. Fino a oggi, almeno, perché domani potrebbe scende in campo il candidato in grado di coalizzare Sel, radical-chic, ultra-sinistra, delusi del Pd, balzaniani e majoriniani vari. Insomma, tutti i figli arancioni di Giuliano Pisapia con una spruzzata di Lista Tsipras (la ricordate? Un flop totale alle Europee).

L'asso sinistro - Quell'uomo è, tenetevi forte, Curzio Maltese. Sì, la firma di Repubblica che una volta eletto all'Europarlamento proprio con la Lista Tsipras decise di tenersi il doppio stipendio da giornalista ed europarlamentare, pur mettendo poche volte piede nella redazione allora diretta da Ezio Mauro. "Me l'hanno chiesto e ci sto pensando - confessa la penna al Corriere della Sera -. Sto valutando soprattutto se esistono le condizioni anche a Milano di una lista unitaria che comprenda tutti i soggetti che stanno a sinistra del Pd. In questo caso la mia disponibilità ci sarebbe".

Quella profezia di Sala - Il progetto della gauche salottiera meneghina ha pure un nome, "Milano in Comune". Elettoralmente, l'orizzonte appare limitato ma sarebbero comunque voti pesanti sottratti al bottino di Sala. Come succede a Roma con Stefano Fassina, come succederà a Napoli, si riproporrebbe dunque lo schema classico della sinistra italiana: quello Tafazzi. E le parole di Sala dopo il suo successo alle primarie ("Temo una manovra contro Renzi") diventano ora molto, molto concrete. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cicio1

    27 Febbraio 2016 - 17:05

    ma tanto ora ha il partito dell'amore e quindi non ci saranno più problemi di pil di banche di esportazioni e tutto il resto!

    Report

    Rispondi

  • gescon

    27 Febbraio 2016 - 17:05

    Lui frutto di complotti teme il complotto ? Ma non ci faccia ridere che già ne abbiamo a sufficienza delle sue bischerate.

    Report

    Rispondi

  • rocc

    27 Febbraio 2016 - 16:04

    a quanto dice l'articolo, la sinistra (anche secondo Libero) è sicura di vincere ancora a Milano: o Giuseppe Sala o Curzio Maltese. Dopo Pisapia, un altro compagno; anche i milanesi son diventati masochisti forever and ever?

    Report

    Rispondi

blog